Bollo auto, aiuti dalle Regioni: nuove date di pagamento

Bollo auto, slittano le date del pagamento della tassa in alcune Regioni. Nuovi aiuti indispensabili per affrontare i rincari.

Le Regioni intervengono gettando un salvagente agli automobilisti in mezzo agli aumenti generali. Le scadenze del pagamento del bollo auto probabilmente slitteranno.

bollo auto pagamento
Adobe Stock

Le necessità dei cittadini non sono cambiate da quando imperversava il Covid. La crisi economica ha reso necessario adottare, durante la pandemia, misure assistenziali per sostenere le famiglie in difficoltà e dopo due anni nulla sembra essere variato. Ora c’è una guerra in atto vicino casa nostra a complicare la situazione e un protagonista, la Russia, che può fare molto male alle altre nazioni. Basti pensare all’ipotesi di un razionamento del diesel, all’aumento spropositato del costo del gas accompagnato dal timore che presto di gas potremmo non averne a sufficienza oppure agli aumenti delle materie prime per capire quanto drammatico è il contesto in cui ci ritroviamo a vivere nel 2022. Alcune Regioni comprendono le difficoltà dei cittadini e ipotizzano delle soluzioni per far allentare la morsa.

Bollo auto, la notizia tanto attesa arriverà?

Lo stato di emergenza legato alla pandemia è ufficialmente concluso. Ci troviamo, però, all’interno di un’altra emergenza che sta portando ad un’economia di guerra e a situazioni di panico generale. La guerra in Ucraina spaventa e la crisi economica è alquanto lontana dall’essere risolta. Alcune Regioni, dunque, stanno pensando di attivare una misura che durante la pandemia ha aiutato i cittadini. Parliamo dello slittamento delle date di pagamento del bollo auto.

La tassa automobilistica è di fatto competenza delle Regioni e ogni amministrazione può agire in autonomia per decidere diverse applicazioni della normativa. Le sanzioni previste per chi non rispetta i termini ultimi di pagamento sono, però, uguali per tutti gli automobilisti e in alcuni casi molto care. Per evitare ulteriori gravi economici sui cittadini, alcune Regioni hanno già deciso per lo slittamento dei pagamenti mentre altre stanno valutando la possibilità.

Aiuti, da quali Regioni arrivano?

Una prima regione che ha già predisposto lo slittamento del pagamento del bollo auto è l’Emilia Romagna. La tassa in scadenza dal 1° aprile al 30 giugno potrà essere corrisposta entro il 31 luglio senza incorrere in sanzioni e interessi. La crisi energetica è stata riconosciuta e un piccolo aiuto si è reso necessario, questo è quanto sostenuto dall’Assessore regionale al bilancio Paolo Calvano.

L’augurio è che anche altre regioni seguano l’esempio dell’Emilia Romagna in modo tale da consentire alle famiglie italiane di dilazionare i numerosi pagamenti evitando un’ulteriore pesante uscita con il pagamento del bollo auto.