Caro carburante, risparmiare con le pompe bianche: cosa sono e dove trovarle

Per frenare il caro carburante occorre sfruttare il risparmio delle pompe bianche. Cosa sono e dove è possibile trovarle?

Il prezzo del diesel ha superato quello della benzina servita e le impennate rischiano di continuare. Scopriamo come risparmiare in questo catastrofico contesto.

caro carburante pompe bianche
Web

La guerra tra Russia e Ucraina rischia di avere conseguenze devastanti. Non parliamo solamente del pericolo più grave – quello dell’uso delle armi nucleari – ma di ogni piccolo rincaro che le famiglie e le imprese si ritrovano ad affrontare. Siamo abituati a metter mano al portafoglio per affrontare spese di ogni genere ma il rischio è di trovare quel portafoglio svuotato dagli aumenti. I cittadini si trovano a dover risparmiare sulla spesa, sulla luce, sul gas e sul carburante mettendo in atto dei trucchi di diverso genere. Ora che il diesel e la benzina hanno raggiunto i due euro al litro è bene sapere come limitare i costi del rifornimento.

Caro carburante, l’escamotage delle pompe bianche

Nonostante un’accisa più bassa, il diesel ha raggiunto il prezzo della benzina e gli aumenti sembrano non placarsi. Finché la diatriba tra Putin e resto del mondo non troverà una soluzione favorevole si rischia di veder crescere ancora i costi già alle stelle del carburante. In tutto questo urge la ricerca di un risparmio che contrasti non solo il caro carburante ma ogni altro rincaro. A piccoli passi si può raggiungere un discreto risparmio ma occorre conoscere i trucchi più efficaci. Se in casa occorre fare attenzione all’uso degli elettrodomestici e al supermercato bisogna concentrarsi sulle scelte con miglior rapporto qualità/prezzo, in strada occorre scegliere il giusto distributore per fare rifornimento.

L’opzione migliore è quella delle pompe bianche, distributori senza logo, indipendenti, che non appartengono a grandi compagnie e che propongono prezzi più convenienti. Se si riscontrasse una differenza di prezzo anche di soli 16 centesimi, ad esempio, questo significherebbe che su un pieno di 50 litri si potrebbero risparmiare 8 euro.

Come scegliere il distributore giusto

Un prezzo più basso e l’assenza di un marchio possono fare sorgere dei dubbi sull’affidabilità dell’imprenditore indipendente che gestisce le pompe bianche. La differenza di prezzo non è legata alla qualità del prodotto dato che i controlli effettuati dalle autorità sono gli stessi di quelli per le compagnie più note. La disparità fa riferimento all’assenza di costi rilevanti quali le spese di marketing e di pubblicità oppure le spese per gestire raccolte punti o iniziative similari.

La pompa bianca deve unicamente fornire carburante al consumatore senza aggiungere altro. Per poter sfruttare questa opportunità di risparmio sul caro carburante basterà conoscere il posizionamento delle pompe bianche. Per farlo si potrà consultare il portale www.pompebianche.it, inserire l’indirizzo di residenza e visualizzare sulla mappa le postazioni più vicine nonché i prezzi proposti.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base