Carburanti: non solo benzina, anche il diesel schizza alle stelle

Il continuo aumento dei prezzi dei carburanti sta portando ad uno scenario piuttosto allarmante. Vediamo quanto costano attualmente benzina e diesel

La situazione sta talmente precipitando tanto da portare il gasolio a costare di più delle verde. Un qualcosa di inusuale quasi mai verificatosi prima d’ora.

Carburanti
Fonte Adobe Stock

L’embargo sui prodotti energetici provenienti dalla Russia da parte di molti paesi del mondo, ha portato ad un aumento delle quotazioni del Brent a 130 dollari. Ciò ha avuto delle serie ripercussioni per quanto concerne il prezzo del gasolio.

Il diesel infatti in molti punti vendita è arrivato a costare più della benzina nonostante l’accisa più bassa. Stando alla rilevazione del quotidiano di fonti ed energia Staffetta Quotidiana (che si basano sui dati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del Ministero dello Sviluppo Economico), Eni ha aumentato di 14 centesimi al litro il prezzo della benzina e di 24 centesimi quello del gasolio.

Carburanti: quanto costano allo stato attuale benzina e diesel nei principali distributori

Rincari un po’ più bassi ma comunque piuttosto consistenti si registrano anche per quanto riguarda gli altri operatori. Vediamoli nello specifico:

  • IP: +15 centesimi/litro sulla benzina, + 17 sul diesel,
  • Q8: +9 benzina, + 16 gasolio,
  • Tamoil +7 benzina, + 13 diesel.

Facendo delle medie generali in base alle informazioni fornite l’8 marzo 2022 su circa 15mila impianti i prezzi sono i seguenti:

  • Benzina self service a 2,042 euro al litro,
  • Diesel self service a 1,960 euro al litro, 
  • Benzina servito a 2,146 euro al litro,
  • Diesel servito a 2,067 euro al litro, 
  • Gpl servito a 0,865 euro al litro,
  • Metano servito a 2,024 euro al kg, 
  • Gnl a 2,136 euro al kg. 

Diverso il discorso sulle autostrade, che prevedono un’ulteriore maggiorazione, basti pensare che la benzina in modalità self service arriva a 2,142 euro al litro e il gasolio 2,040 euro al litro. Leggeri aumenti anche Gpl (0,973 euro al litro), Metano 2,230 euro al kg e Gnl a 2,099 euro al kg.

Insomma una prospettiva per niente rosea che con il protrarsi del conflitto potrebbe portare ad un quadro ancor più inquietante. Ad ogni modo alla luce di ciò è bene ponderare al meglio i propri rifornimenti e i propri spostamenti, senza dimenticare la possibilità di avvalersi di mezzi elettrici che abbattono e di tanto i suddetti costi spropositati.