Il Gratta e Vinci da due milioni, poi scompare: cosa (e dove) è successo

Incassa l’importo del Gratta e Vinci vinto e non si fa vedere mai più, ecco cosa è successo in questa tabaccheria.

Innanzitutto, quando giocate, ricordatevi di fare sempre due cose: scommettere in maniera responsabile ed assicurarsi che venga fatto tutto secondo le norme. Al di là di tabaccai che potrebbero rubare il vostro tagliando, ovviamente. Ad esempio, un partecipante della Lotteria degli Scontrini non ha ricevuto il pagamento, ed aveva anche torto.

Gratta e Vinci (Web)
Gratta e Vinci (Web)

Più che altro, stavolta non è di come vincere che dovrete interessarvi, perché non è di voi che purtroppo parliamo. Un vincitore c’è già stato ed ha portato a casa una cifra enorme, grazie ad un semplice Gratta e Vinci. Ecco come è successo tutto.

SuperEnalotto, Lotto, 10eLotto, Simbolotto estrazione sabato 19 febbraio 2022

Il Gratta e Vinci gli cambia la vita

Ha cambiato la sua vita ed a quanto pare, ha fatto anche in fretta. Si tratta di un cliente abitudinale della tabaccheria di Terni, in Umbria, che ha vinto due milioni di euro. Il suo numero fortunato, pensate, è stato il ’17’. Il giocatore, ha vinto grazie ad un Gratta e Vinci 50X comprato a 10 euro e che gliene è valsi due milioni.

Ma a detta del tabaccaio, di lui ormai non vi sono più tracce. Poco tempo fa, un altro Gratta e Vinci ha cambiato la vita di un giocatore, ma questo di Terni dopo aver vinto, sembrerebbe essersi dissolto nel nulla. Si tratta di un filippino di trent’anni circa, che giocava alla Tabaccheria Battisti di viale Cesare Battisti 62.

Superenalotto, vincere con l’app è possibile: forse ancora più divertente

La vincita infatti, risale a tre mesi fa, ma da quando ha incassato, non si è fatto più vedere. E probabilmente, aveva già pensato, il fortunato giocatore, di non incontrare più nessuno e cambiare radicalmente vita, perché così ha spiegato il titolare della tabaccheria, tale Patrizio Proietti, che ha parlato alla stampa dell’accaduto: “Il cliente ci aveva chiesto di posticipare l’annuncio – dice il tabaccaio – e abbiamo assecondato i suoi desideri. Era un cliente abituale, da allora non si è più visto“. A Patrizio chiedono se almeno il vincitore era generoso: “Che dire, non direi proprio. A parole ci ha ringraziato tanto, ma per il resto niente di niente”.