Poste: questi libretti a breve verranno chiusi, i clienti tremano

La comunicazione di Poste Italiane che ora fa tremare tantissimi clienti: potrebbe essere il vostro turno, tanti soldi persi.

Se avete un libretto postale, probabilmente senza saperlo siete in pericolo. Semplicemente, correte il rischio di perdere tutti i soldi che vi avete sopra e non si tratta di un’operazione di qualche hacker.

Poste Italiane (Web)
Poste Italiane (Web)

Ed anzi, per quello in realtà le poste sono anche abbastanza sicure. Infatti, è questo uno dei motivi per cui con PostePay non possiamo fare acquisti su alcuni siti. Quella dei libretti è una motivazione molto più semplice, legata ad alcune scadenze. Ecco cosa bisognerà fare.

Conto corrente: le 5 migliori offerte rivolte ai più giovani a febbraio

Arriva l’avviso delle Poste

Il fatto è che i famosi libretti sono molto apprezzati ed usati, ma spesso capita che per anni nessuno va a metterci mano, col rischio che qualcuno venga proprio dimenticato. Se sapete di averne uno in casa, fareste meglio a cercarlo e recarvi in posta entro il 29 marzo, perché bisogna rinnovarlo.

Poste Italiane ha infatti già disposto un avviso per i più distratti. Questa possibilità però mette in pericolo solo i libretti su cui non si è compiuta neanche una operazione negli ultimi dieci anni. Praticamente, sono risultati inoperosi fino ad arrivare al 31 agosto 2021 e al 30 novembre 2021. Il problema non è che i soldi possano venir spostati o qualcosa di scomodo ma comunque simile. Il titolo verrebbe proprio estinto e di conseguenza, addio soldi.

Guida alla PostePay Evolution, la carta con IBAN: cos’è e come richiederla online

In molti non conoscono tutte le regole e rischiano di fare qualche pasticcio. Ad esempio, sapevate quali sono le cinque cose da non fare con una PostePay Evolution? Ecco, per esempio se avete un libretto la cosa da non fare è dimenticare di fare almeno un movimento per dieci anni. La disposizione sui depositi chiamati “dormienti”, valgono per somme di denaro, quelli finanziari e anche alcuni contratti di assicurazione sulla vita con saldo maggiore di 100 euro.

I soldi, verranno trasferiti a quel punto, in un fondo gestito dalla Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici, quindi la CONSAP, a cui potreste fare anche domanda in caso di smarrimento del vostro libretto. Basta però che vi rechiate all’apposito sportello per richiedere di non cancellare il vostro libretto, entro 180 giorni dalla comunicazione delle Poste oppure della banca.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base