Rendimento Buoni Fruttiferi Postali: come calcolarlo gratis e online

Come calcolare il rendimento dei Buoni Fruttiferi Postali? La procedura è gratuita, pratica e telematica; scopriamo come avviarla.

I risparmiatori italiani annoverano tra i prodotti di risparmio preferiti i Buoni Fruttiferi Postali. Quanto consentono di guadagnare nel breve, medio e lungo termine?

rendimento buoni Poste Italiane
Adobe Stock

Per tutelare i risparmi, tanti piccoli investitori decidono di optare per un noto prodotto di Poste Italiane, i Buoni Fruttiferi. Le motivazioni alla base della scelta sono facili da intuire. Il rimborso del capitale è garantito dallo Stato Italiano, i rendimento ci sono – anche se non elevati – è possibile disinvestire in qualsiasi momento e l’acquisto del prodotto è pratico e veloce. Altrettanto semplice, gratis e veloce è conoscere anticipatamente il rendimento previsto con il Buono scelto.

Buoni fruttiferi postali: dematerializzati o cartacei? C’è un motivo importante nella scelta

Rendimento dei Buoni Fruttiferi, come procedere con il calcolo

Poste Italiane propone diversi Buoni fruttiferi, ognuno caratterizzato da peculiarità differenti e da percentuali di rendimento diverse. Online, sul portale dell’azienda, è possibile conoscere ogni caratteristica del Buono scelto, apprendere come sottoscriverlo, decidere se optare per i Buoni dematerializzati oppure cartacei e visualizzare il rendimento futuro per capire quanto si guadagnerà dall’investimento.

Risparmio garantito evitando tre comuni spese: impariamo a proteggere i nostri soldi

La procedura di calcolo inizia entrando nel portale di Poste Italiane ed accedendo alla sezione dedicata ai Buoni fruttiferi. Qui è possibile trovare due sottosezioni di interesse, “simula” e “calcola”. Cliccando sulla prima dicitura sarà possibile scoprire il guadagno di un Buono semplicemente impostando la tipologia scelta, l’importo e la data in cui si vorrebbe rimborsarlo. Selezionando “Calcola”, invece, si potrà conoscere il valore attuale di un buono acquistato in precedenza inserendo tipologia, importo e data di sottoscrizione.

Alcuni esempi di calcolo

Iniziamo supponendo di voler oggi sottoscrivere un Buono e contemporaneamente conoscere il possibile guadagno. Sarà necessario cliccare su “simula” e inserire i dati richiesti nel form. Ipotizziamo un capitale di 1.000 euro con una durata del breve-medio termine. Il sistema suggerirà l’acquisto dei Buoni 4 Anni risparmio semplice e presenterà come valore del rimborso alla scadenza 1.017,63 euro. Scegliendo una durata del medio-lungo termine, invece, la scelta è più varia. Il Buono 4X4 con un valore alla scadenza di 1.111.12 euro; il Buono 3X4 con valore di 1.053,97 euro e il Buono Ordinario con valore di 1.054 euro.

Essendo in possesso di un buono da diversi anni – ricordiamo che la prescrizione è di dieci anni dopo la scadenza – si potrà cliccare su “Calcola” ed inserire i dati di riferimento. Avendo, ad esempio, acquistato un Buono Ordinario nel febbraio del 2013 con valore di 2.000 euro e scadenza naturale il 1° febbraio 2023, oggi il valore corrisponderà a 2.305,24 euro mentre attendendo fino al prossimo anno il valore sarà di 3.451,45 euro.