Schianto Ferrari Enzo contro un albero: il danno riportato è da record

L’incidente della Ferrari Enzo avvenuto nei pressi di Amsterdam ha fatto registrare dei seri danni alla vettura. Ecco quanto è necessario per ripararla

Al volante della celebre auto della scuderia italiana c’era un meccanico di una concessionaria locale che stava facendo un giro di prova.

Ferrari Enzo
Fonte Instagram – jeffrey_de_ruiter_photography

Una strada sdrucciolevole e un albero troppo vicino alla carreggiata hanno contribuito ad un brutto incidente per una berlinetta di Maranello in quel di Baarn a sud-est di Amsterdam. Una Ferrari Enzo che si schianta così fa male da vedere, come affermato da Jeffrey de Ruiter reporter ed appassionato d’auto.

Fortunatamente il pilota che la conduceva, un meccanico di un concessionaria del posto che durante un giro di prova ha perso il controllo, non ha riportato danni seri. Vista l’importanza della vettura però, bisogna badare ad un altro aspetto, ovvero quello economico.

Ferrari chiama, i fan rispondono: lavorare per il Cavallino diventa realtà

Ferrari Enzo, i danni riportati in seguito allo schianto nell’albero

La Ferrari Enzo vale infatti circa 3 milioni di euro ed è stata prodotta tra il 2022 e il 2004 per festeggiare i 55 anni della casa automobilistica. Si tratta di un esemplare rarissimo da reperire, visto che ne sono stati costruiti appena 399 modelli.

I danni alla meccanica e alla carrozzeria sono gravissimi. Inoltre gli accorgimenti necessari possono essere eseguiti solo da pochissimi centri specializzati e autorizzati da Maranello. Per effetto di ciò non è possibile stabilire precisamente quanto ci vorrà per rimetterla a posto.

Naturalmente non è difficile ipotizzare che la spesa sarà decisamente ingente, probabilmente da capogiro, ma d’altronde non poteva essere diversamente. Nei Paesi Bassi erano presenti appena tre esemplari. Dovevano essere custoditi in garage blindati. Soprattutto dovevano essere guidati con estrema attenzione vista la potenza elevata e l’assenza di sistemi di controllo della stabilità e della trazione come si usava fare ai tempi del lancio nel 2002.

Non tutti possono permettersi una Ferrari: i motivi? Non sono (solo) i soldi

Dunque, in virtù dei tempi lunghi necessari per rimettere in sesto l’auto “vittima” dell’incidente, nel paese nordeuropeo ci saranno solo due Ferrari di quella fantastica serie che in tanti farebbero carte false pur di avere.