Non solo tredicesima, ricco Regalo di Natale in arrivo: chi sono i fortunati beneficiari

Oltre alla tredicesima alcuni fortunati beneficiari riceveranno dall’INPS un ulteriore Regalo di Natale. Vediamo a chi spetta la maggiorazione. 

tredicesima maggiorazione
Adobe Stock

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale cerca di rivestire il ruolo di Babbo Natale donando una maggiorazione ad alcuni pensionati. L’importo previsto è di 154 euro ma non tutti potranno riceverlo così come sottolinea Trading.it. La distinzione tra buoni e cattivi non sarà alla base della decisione dell’ente ma verranno valutate altre condizioni così come stabilisce la normativa. Chi rientrerà tra i fortunati beneficiari?

Tredicesima e maggiorazione, chi riceverà entrambe?

L’INPS oltre alla tredicesima eroga una maggiorazione di 154,94 euro ad alcuni pensionati. Una sorta di regalo di Natale per tutti coloro che percepiscono una pensione erogata dall’INPS. Rimangono esclusi dal dono natalizio coloro che percepiscono trattamenti assistenziali. Ci sono però dei requisiti da soddisfare per ottenere la somma aggiuntiva.

La prima condizione è la titolarità di una pensione il cui importo sia inferiore al trattamento minimo incrementato della maggiorazione di 154,94 euro. Ciò significa che sono ammessi alla prestazione coloro che percepiscono un trattamento complessivo annuo non superiore a 6.857,48 euro. Altro requisito è l’assenza di redditi assoggettabili all’IRPEF pari o superiori a 10.053,81 euro all’anno con riferimento al 2021. Infine, ultima condizione è l’assenza di redditi IRPEF che uniti a quelli del coniuge siano superiori di tre volte al trattamento minimo. La cifra limite, dunque, è di 20.107,62 euro.

Leggi anche >>> Quattordicesima sulla pensione: destinatari e importo

Bonus Natale, quando si riceve?

I beneficiari del regalo di Natale in aggiunta alla tredicesima dovrebbero già aver ricevuto la maggiorazione. L’importo spettante, infatti, è attribuito direttamente nel cedolino della pensione di dicembre che da fine novembre viene pagato. Coloro che non hanno ricevuto il beneficio pur avendone i requisiti potranno inoltrare richiesta all’INPS della ricostituzione della pensione accedendo al portale dell’ente. Muoversi nel sito dell’Istituto non è complicato ma ricordiamo che per navigare liberamento occorrerà accedervi tramite identità digitale. Sarà necessario, dunque, che il pensionato sia dotato di SPID, Carta di Identità Elettronica oppure Carta Nazionale dei Servizi.

Per concludere, ricordiamo che la maggiorazione che l’INPS eroga in aggiunta alla tredicesima non costituisce reddito ai fini fiscali.