Riuscire a risparmiare sulla bolletta della luce è un obiettivo condiviso da tante famiglie. Mettendo in pratica dei trucchetti sarà possibile raggiungerlo senza troppo rinunce.

risparmiare sulla luce trucchi
Adobe Stock

L’aumento dei costi dell’energia elettrica e del gas accompagnati dal rincaro del carburante rappresentano una batosta per le famiglie italiane. Attraverso i bonus e gli aiuti del Governo è possibile, in alcuni casi, limitare gli aumenti ma l’arrivo della bolletta rimane un momento traumatico per tante persone. In questo contesto occorre impegnarsi in prima persona per dare una svolta alla situazione mettendo in atti alcuni trucchi che consentiranno di risparmiare sulla luce.

Risparmiare sulla luce, cosa occorre sapere

Per evitare di dover pagare circa 140 euro in più all’anno per l’energia elettrica è bene conoscere alcune azioni da effettuare per capire come ridurre i consumi. Il primo passo è ricorrere ad una mappatura degli elettrodomestici in modo tale da poter tenere sotto controllo i consumi casalinghi. Per procedere in tal senso basterà semplicemente accedere al Portale Consumi – il sito di riferimento è www.consumienergia.it – e verificare, così, le spese. L’accesso è consentito unicamente tramite credenziali SPID – facilmente richiedibili anche online – e permetterà di avere sotto controllo sia i consumi della luce che del gas.

In questo modo si potranno individuare gli sprechi e capire da quali elettrodomestici derivano i costi maggiori in bolletta. Un breve inciso è opportuno per ricordare che tante delle voci presenti nelle bollette non sono legate ai reali consumi effettuati dagli utenti ma dipendono da variabili da loro indipendenti.

Leggi anche >>> Luce naturale in casa, l’antidoto contro i rincari: ecco come fare

Come ridurre i consumi

I grandi elettrodomestici sono causa del maggiori consumi in bolletta, circa il 60/70% dei costi. Seguono, poi, gli apparecchio audio-visivi e informatici. In generale, una famiglia che utilizza un frigorifero, una lavastoviglie, una lavatrice, due televisori e due computer più lo scaldabagno elettrico e un paio di condizionatori consumerà una media annua di 3.600kWh.

Un risparmio considerevole si potrà ottenere, oltre che con un uso intelligente degli elettrodomestici, optando per delle lampadine a Led. Queste, infatti, oltra ad avere una durata media molto più lunga delle tradizionali lampadine a incandescenza (ormai al bando dal 2012) permettono di risparmiare il 90% sulla luce. Bastano 11 watt per illuminare come una tradizionale di 120 watt. In più, introducendo la domotica nella propria abitazione sarà più facile rispettare quelle regole che potranno sembrare banali ma risultano fondamentali per diminuire i costi. Parliamo dello spegnere la luce se si esce dalla stanza e di accendere le lampade solo se necessario.