Dazn annuncia che la doppia utenza rimarrà per rispetto dei clienti onesti. Il passo indietro arriva dopo le proteste social di tanti utenti.

Dazn doppia utenza
Web

La piattaforma di streaming Dazn ascolta la voce dei suoi clienti e decide di non confermare una decisione che qualche giorno fa ha scatenato l’ira di tanti utenti. La doppia utenza rimane e non ci sarà alcun cambiamento, almeno per la stagione in corso. Sarà ancora possibile, così, continuare con la visione contemporanea su due device fino alla conclusione del campionato di Serie A. Il prossimo anno, poi, le direttive potrebbero cambiare ma per ora la rabbia dei clienti può diminuire.

Le parole della società sulla doppia utenza

Dazn non toccherà la doppia utenzanel rispetto di coloro che usano in modo corretto la condivisione“. L’obiettivo della società è tutelare i clienti onesti e, di conseguenza, fino a fine stagione non verrà introdotto alcun cambiamento in merito alla condivisione dei device. L’iniziale decisione di interrompere la possibilità della doppia utenza è legata ad una violazione da parte di alcuni abbonati delle indicazioni scritte nelle condizioni di utilizzo della piattaforma.

Le regole di utilizzo di Dazn sulla doppia utenza

Il servizio Dazn, infatti, è ad esclusivo uso personale e non commerciale così come la visualizzazione di tutti i contenuti. In più, è obbligatorio per gli abbonati mantenere la password al sicuro e i codici di accesso non devono essere condivisi con terze persone. Finora, la società ha portato avanti l’idea di permettere la condivisione dei contenuti su più device al fine di “offrire un’esperienza personale più ricca all’interno di un contesto domestico”. Idea che ha cominciato a vacillare nel momento in cui Dazn si è resa conto del verificarsi di numerosi comportamenti non corretti.

Giustamente, tali atti illeciti non possono essere ignorati ma cambiare in corso d’opera significherebbe danneggiare gli abbonati onesti che utilizzano nella maniera corretta la condivisione dei dispositivi. Da questa considerazione il passo indietro di Dazn sulla doppia utenza ed un rinvio della decisione finale a stagione ultimata.

Leggi anche >>> Sky e Dazn, durante le partite compare un codice sullo schermo? C’è la spiegazione

Cosa attenderci per la prossima stagione della serie A?

Dazn ha voluto lanciare un avvertimento per mettere in guardia coloro che attuano abusi contrattuali e pirateria. L’attenzione e la riflessione su queste tematiche deve rimanere alta dato che non solo la piattaforma streaming è coinvolta ma tutta la realtà delle OTT. La società informa gli abbonati che continuerà a collaborare con le istituzioni e le autorità per cercare di fermare l’illegalità di alcuni comportamenti. E’ in programma, infatti, un incontro con il Ministro Giorgetti per il prossimo 16 novembre. L’intento è mostrare proposte di rimodulazione e ampliamento delle varie offerte ponendo al centro delle decisioni i consumatori, quelli onesti.