Dazn avrebbe preso una decisione che, se confermata, finirebbe per far infuriare un bel po’ di utenti. Ecco cosa sta succedendo.

dazn tifosi
Foto © AdobeStock

Il calcio è uno degli sport più amati e seguiti dagli italiani. Ne è stata una chiara dimostrazione l’esplosione di gioia, con tanto di cori e caroselli per le strade, a cui si è assistito lo scorso luglio, dopo la vittoria della Nazionale Italiana di Euro 2020. Non stupisce, quindi, che siano in molti a essere interessati alle varie dinamiche che riguardano il mondo del calcio, come ad esempio la trasmissione delle partite.

Proprio in tale ambito giungono pessime notizie per molti tifosi, che temono di dover fare i conti con una decisione inaspettata. Sembra, infatti, che Dazn sia pronta ad apportare una modifica che sta già facendo discutere gli abbonati e non solo. Ma di cosa si tratta? Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Dazn, la decisione fa infuriare gli abbonati: possibile stop alla doppia utenza

Il campionato di Serie A attira ogni anno l’interesse di un gran numero di appassionati di questo sport. Oltre ai risultati in campo, però, a dare il via a qualche discussione, quest’anno, è Dazn. In molti, infatti, hanno lamentato spesso vari disservizi. Se tutto questo non bastasse, di recente è trapelata un’indiscrezione che ha fatto infuriare gli abbonati.

Sembra, infatti, che la pay tv abbia deciso di negare la possibilità di collegare due dispositivi differenti ad un medesimo abbonamento per vedere contemporaneamente lo stesso contenuto. Al momento alcuna conferma è giunta in merito, ma sembra che a breve dovrebbe arrivare la comunicazione ufficiale agli abbonati.

Questi ultimi, quindi, avranno eventualmente 30 giorni di tempo per decidere se proseguire oppure recedere dal servizio. Considerando che molti hanno deciso di sottoscrivere l’abbonamento assieme con amici e parenti, è facile intuire come tale notizia non possa passare inosservata.

Dazn, intervengono le Associazioni dei Consumatori

In seguito alla notizia bomba lanciata da Il Sole 24 ore su Dazn, che avrebbe deciso di eliminare la condivisione degli abbonamenti, sono in molti a voler avere maggiori informazioni in merito. Se tale decisione dovesse essere confermata, infatti, da dicembre non sarebbe più possibile guardare le partite di calcio contemporaneamente su due dispositivi a distanza l’uno dall’altro.

Una notizia che ha fatto infuriare molto gli abbonati, che tramite social hanno già manifestato il proprio disappunto. Ma non solo, ad intervenire sono anche le Associazioni dei Consumatori che chiedono chiarimenti in merito. Ad esempio Massimiliano Dona, il presidente di UNC, ovvero Unione Nazionale Consumatori, ha chiesto che “Dazn chiarisca immediatamente se questa indiscrezione è vera o falsa“.

LEGGI ANCHE >>> Sky e Dazn, durante le partite compare un codice sullo schermo? C’è la spiegazione

Ma non solo, sottolinea anche come sul sito sia ancora presente una scritta che informa della “possibilità di connettere fino a 6 dispositivi e guardare contemporaneamente su due di essi gli eventi. Se non fosse così e la decisione fosse già stata presa, ci troveremmo di fronte a un messaggio ingannevole“. Al momento, comunque, è bene ricordare, ancora nulla è ufficiale. Non resta quindi che attendere e vedere se Dazn deciderà o meno di apportare tale modifica.