Prodotti ritirati dal mercato: il salmone affumicato è pericoloso perché se ingerito potremmo essere soggetti ad una intossicazione.

Salmone a tavola (Pixabay)
Salmone a tavola (Pixabay)

Può capitare anche sulle nostre tavole. Spesso, quando un prodotto gastronomico viene ritirato dal mercato, è perché i controlli hanno visto che qualcosa non andava, solo che alcune volte, lo stesso prodotto è già finito su qualche scaffale. Se ieri è toccato alla pasta, dover tornare in magazzino, oggi è la volta del salmone.

Ovvio che generalmente gli avvisi arrivino in tempo ed i gestori dei supermercati non ritirano il prodotto quando anche un singolo campione sia stato venduto, ma nulla è così certo e matematico, quindi meglio controllare sempre lotti e quant’altro, per essere sicuri di non incappare in qualche infezione spiacevole.

Il salmone a cui stare attenti

Il richiamo è avvenuto per un rischio microbiologico di un lotto di salmone. Lotto n. 122357 del prodotto norvegese di marca Labeyrie. La distribuzione di questo lotto però, sarebbe avvenuta soltanto in Francia, dove a prendersene cura è Labeyrie 39 Rte De Bayonne a Saint Geours De Maremne (FR 40 261 001 CE).

A prendere in carica la questione infatti, è stata la Recall Conso, che appunto si occupa di prodotti da ritirare nel Paese transalpino. Il motivo, è simile a qualcosa di già trovato in precedenza in altri lotti di prodotti da consumare: la possibile presenza di Listeria monocytogenes. Lo stesso virus, per intenderci, che fu trovato anche nella porchetta IGP, pochi giorni fa e che quindi è molto comune.

LEGGI ANCHE>>> Cellulare, occhio all’sms che invita a cambiare la SIM: la verità che non ti aspetti

Nello specifico, si parla di un salmone, in confezione dal peso di 130 grammi, che presenta sui prodotti, diverse date di scadenza. Quelle da attenzionare sono:
  • 08/11/2021
  • 11/11/2021
  • 15/11/2021
  • 18/11/2021
  • 22/11/2021.

Come specificato, a meno che non si sia stati in Francia nei giorni scorsi, la cosa non dovrebbe preoccupare noi, ma magari un nostro familiare o conoscente che vi vive. Intanto, per questo motivo, sono attenzionati diversi punti vendita, Auchan; Carrefour; Casino; Cora; Galec; Houra; Intermarche, Schiever di Auchan e System U. Il batterio da cui prende il nome l’infezione, è comunemente reperibile nel terreno e nell’acqua, quindi c’è sempre possibilità che contamini verdure e alcuni animali. Per questo spesso, potrebbe capitare nel cibo.