Scopriamo insieme quanto guadagna Papa Francesco per il suo pontificato. Ha uno stipendio fisso o si avvale di donazioni? La risposta è sorprendente

La carica da Papa è sicuramente ricca di responsabilità di questioni da risolvere. Rapportandola ad un lavoro normale potrebbe essere paragonata alla leadership di una delle più grandi multinazionali a livello mondiale. Il che significa guadagnare tantissimi soldi.

Nella realtà ecclesiastica però è diverso. Ci sono dei principi da rispettare che Papa Francesco in particolar modo ha preso a cuore e ha deciso di portare avanti con orgoglio e fermezza nonostante sia a tutti gli effetti un Capo di Stato (Città del Vaticano). Quindi, quanto guadagna Jorge Mario Bergoglio?

Non solo Papa Francesco, quanto hanno guadagnato gli ultimi Papi?

La scelta spetta a lui, come come è stato per i suoi predecessori. Papa Francesco però quando è stato eletto nel 2013 ha deciso di far prevalere i suoi valori di sobrietà e risparmio, rinunciando al lauto compenso che solitamente veniva erogato ai pontefici.

Si è concesso solo la possibilità di poter prendere denaro dall’Obolo di San Pietro (è nelle sue facoltà), fondo alimentato dalle donazioni che arrivano da tutto il mondo per finanziare le attività della Chiesa.

Bergoglio inoltre ha abolito il bonus di 1000 euro al mese per dipendenti della Santa Sede per il periodo vacante in cui viene eletto il nuovo Papa. Ha effettuato dei tagli anche ai Cardinali membri della Commissione di vigilanza e bloccato gli stipendi di tutti i dipendenti e congelato gli scatti di anzianità e relative promozioni.

Quanto ai regali che riceve in molti casi li rivende per ricavare proventi da destinare ai poveri. Altri invece si trovano nella sagrestia di San Pietro o nelle biblioteche dei musei vaticani. 

LEGGI ANCHE >>> Preti e suore: quanto guadagnano e chi paga il loro stipendio

Un cambio radicale rispetto al passato, quando Benedetto XVI percepiva un fisso mensile di 2500 euro. Sulla sua stessa linea di Bergoglio c’era anche Giovanni Paolo II, almeno stando alle dichiarazione dell’ex direttore della sala stampa vaticana Joaquin Navarro Valls (deceduto nel 2017), che dichiarò che Wojtyla non ha mai percepito nulla a differenza di quelle che erano le convinzioni popolari del tempo.