Benefici fiscali per circa 400 euro, arrivano direttamente dall’Agenzia delle Entrate: ecco perché ed a chi spettano

Bonus euro (Fonte foto: web)

Ci sono 400 euro da poter ricevere direttamente dall’Agenzia delle Entrate, perché perdersi questa possibilità? Questo speciale bonus, è legato alle condizioni di un familiare, nello specifico alle necessità mediche, come anche l’assegno di 522 euro al mese.

Se nel nucleo familiare vi dovesse essere una persona con difficoltà fisiche o psichiche, o anche anziana e non più autosufficiente, si ha quindi diritto ad alcune attenzioni dedicate dallo Stato. Anche perché molte volte la disponibilità economica della famiglia, non consente neppure un ausilio esterno.

Agenzia delle Entrate, il bonus per le spese sanitarie

Difficilmente poi, la persona che ha bisogno di assistenza ha qualche familiare che non lavora ed ha il giusto tempo a disposizione, e per questo diverse opportunità sono pensate per aiutare le famiglie. Gli ausili economici si possono chiedere per i costi di assistenza o anche per diversi sconti, come quello per il carburante, legato alla Legge 104.

La Agenzia delle Entrate ha quindi riservato una quota di 400 euro per spese sanitarie con redditi superiori ai 35mila euro. Intanto, con settembre, sono arrivate anche altre novità inerenti questo campo. Parliamo dei rimborsi IRPEF sempre per le spese sanitarie, per coloro che le hanno dovuto sostenere. Essi avvengono in busta paga o conto corrente, ma le date sono sempre incostanti.

LEGGI ANCHE>>> Bollette da pagare? Ci pensano i bonus: ecco quelli disponibili

Le spese sanitarie legate ai 400 euro di cui prima, sono invece detraibili grazie alle agevolazioni fiscali. Il calcolo, avviene sulle spese sanitarie non superiori ai 2.100 nella misura del 19%. Quindi la famiglia con una persona con disabilità all’interno può accedere fino a 400 euro circa. Questo però, soltanto ad una condizione, cioè che i redditi complessivi di chi richiede agevolazioni fiscali non superino quota 40mila euro.