Approfittate del nuovo bonus per rottamare la vostra vecchia TV. Entriamo nei dettagli e vediamo da quando sarà possibile farne apposita richiesta.

Adobe

Ormai da più di un anno il Covid è entrato nelle nostre vite, portando con sé delle ripercussioni negative sia per quanto riguarda l’aspetto economico che delle relazioni interpersonali. A partire dal distanziamento sociale, fino ad arrivare all’utilizzo della mascherina, in effetti, sono vari gli accorgimenti a cui ci viene chiesto di prestare attenzione. Un momento storico complicato, che vede registrare un utilizzo sempre più massiccio dei vari dispositivi tecnologici, come ad esempio la televisione.

Presente in quasi tutte le case, questo apparecchio permette di accedere in modo facile e veloce a informazioni di vario genere. A tal proposito ricordiamo che è già iniziato il graduale passaggio al nuovo digitale terrestre che porterà con sé delle importanti novità. Una vera rivoluzione che non passa inosservata, con molti che dovranno dire addio al proprio caro vecchio televisore. Proprio per questo motivo il governo mette a disposizione il cosiddetto bonus rottamazione, grazie al quale poter risparmiare un bel po’ di soldi. Entriamo nei dettagli e vediamo come funziona.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp addio | Postepay splendida notizia | Spid finalmente gratis

Rottama la tua TV con il nuovo bonus: richieste al via dal 23 agosto

Come noto a breve inizierà il passaggio dal DVBT2 al DVTD4 e per questo motivo molti dovranno sostituire il vecchio televisore, oppure munirlo di un apposito e nuovo decoder esterno. A tal proposito il governo ha deciso di introdurre un bonus TV dal valore di 50 euro, che può essere usufruito solo dalle famiglie con Isee inferiore a 20 mila euro.

A questo incentivo se ne aggiunge un altro, ovvero il bonus rottamazione Tv, che si presenta come uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto, fino a un massimo di 100 euro. Per poterne beneficiare bisogna rottamare un televisore che è stato acquistato prima del 22 dicembre 2018. La rottamazione può essere svolta nel momento stesso in cui si acquista il nuovo televisore, semplicemente consegnandolo al rivenditore, oppure in un’isola ecologica autorizzata.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino anti-Covid, un giro d’affari che vale miliardi: chi guadagna di più

Ebbene, a partire dal 23 agosto si potrà richiedere il bonus rottamazione per l’acquisto di televisori compatibili con i nuovi standard tecnologici di trasmissione del digitale terreste Dvbt-2/Hevc Main 10. A comunicarlo è il Mise e per averne diritto bisognerà consegnare l’apposito modulo disponibile, appunto, sul sito del Ministero dello Sviluppo economico.