Addio a WhatsApp, buone notizie per i titolari Postepay e Spid gratuito: ecco tutti i temi caldi della settimana.

whatsapp postepay spid

L’ultimo periodo è stato segnato dall’impatto del Covid, che ha portato a cambiare molte nostre abitudini. Al fine di contrastarne la diffusione, infatti, ci viene chiesto di prestare attenzione a vari accorgimenti, come il distanziamento sociale. Proprio quest’ultimo contribuisce ad un utilizzo sempre più massiccio dei vari servizi online, come mail o applicazioni di messaggistica istantanea.

A proposito di quest’ultime, sono sempre più gli utenti a decidere di abbandonare Whatsapp, preferendo optare per altre soluzioni. Tra i temi caldi della settimana, inoltre, si annovera un’ottima notizia per i titolari Postepay che possono ottenere un prestito fino a 3 mila euro. Ma non solo, accedere alle piattaforme dei vari servizi pubblici sarà ancora più semplice grazie allo Spid, che può essere anche gratuito. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa sta succedendo.

WhatsApp addio, abbandono in massa dall’app: sempre più utenti scappano su Telegram

Tra le app di messaggistica istantanea più utilizzate in Italia, sempre più utenti stanno decidendo di dire addio a Whatsapp per passare a Telegram. Tra i principali motivi alla base di questa scelta si annovera la privacy. Nei primi mesi del 2021, ricordiamo, è stato comunicato un aggiornamento dell’applicazione associata a voci secondo le quali WhatsApp avrebbe utilizzato i dati degli utenti per passarli a piattaforme terze.

Una notizia che ha destato particolare preoccupazione in molti che, a quel punto, hanno deciso di passare a Telegram. In seguito, comunque, è stato riscontrato che la privacy su Whatsapp continua ad essere al sicuro. Nonostante ciò molti hanno comunque deciso di dire addio a tale app, anche per via delle varie truffe in cui si rischia spesso di imbattersi.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp addio, presto sarà solo un lontano ricordo: ecco perché

Postepay, splendida notizia: ottenere un finanziamento fino a 3 mila euro è possibile

Splendida notizia per i possessori di carta PostePay Evolution che, in possesso di determinati requisiti, possono richiedere una somma minima di mille euro fino ad arrivare a 3 mila euro. Da rimborsare in 22 rate fisse mensili, il Mini Prestito BancoPosta può essere richiesto da persone con un’età compresa tra i 18 e 76 anni non compiuti a fine rimborso, con residenza in Italia e che presentino una documentazione attestante un reddito da lavoro o pensione prodotto in Italia.

A differenza di molte altre forme di prestito, infatti, può essere richiesto anche da chi non ha una busta paga, come ad esempio i pensionati e i lavoratori autonomi. A tal proposito, però, è bene prestare attenzione. A quanto pare non sempre i liberi professionisti si vedono accettare la richiesta, in quanto il loro reddito deve superare una certa soglia.

LEGGI ANCHE >>> Postepay, se ne avete una c’è una buonissima notizia per voi: ecco quale

Spid finalmente gratis: tutto quello che c’è da sapere

Chiave d’accesso a tutte le piattaforme di servizio pubblico, e non solo, lo Spid, Sistema Pubblico di Identità Digitale, può essere richiesto gratuitamente. A tal fine non bisogna fare altro che richiederlo presso il più vicino ufficio postale, procedendo alla relativa richiesta con uno degli impiegati direttamente allo sportello. In alternativa è possibile richiederlo online, attraverso il sito web di Poste Italiane o tramite l’app PosteID, se forniti di passaporto elettronico o carta di identità digitale.

LEGGI ANCHE >>> Lo spid finalmente gratis: ecco come richiederlo in pochi minuti

Ovviamente anche altre istituti, come le banche, offrono la possibilità di richiedere lo Spid. Nella maggior parte dei casi, però, si tratta di un servizio a pagamento. Ormai necessario per accedere a qualsiasi portale della pubblica amministrazione e non solo, quindi, è bene sapere che ottenere lo Spid gratuitamente è possibile.