Vendite in aumento per le case farmaceutiche produttrici di vaccini anti-Covid che registrano ricavi miliardari.

Fonte: Pixabay

È trascorso ormai più di un anno da quando il Covid è entrato prepotentemente nelle nostre esistenze, portando con sé delle ripercussioni negative sia dal punto di vista delle relazioni finanziarie che sociali. Al fine di contrastarne la diffusione, infatti, l’esecutivo ha optato per l’adozione di una serie di misure restrittive, in seguito alle quali molti imprenditori hanno dovuto abbassare le serrande delle proprie attività. Molte famiglie, pertanto, si ritrovano a dover fare continuamente i conti in tasca prima di comprare qualcosa, a causa della crisi economica in corso.

Per questo motivo si è deciso di adottare una serie di misure a sostegno delle persone maggiormente colpite, come ad esempio quelle approvate con il Decreto Sostegni Bis. Allo stesso tempo si continua a lavorare su più fronti e in particolar modo su quello dei vaccini. A proposito di quest’ultimi, a destare di recente interesse sono i numeri da capogiro registrati dalle case farmaceutiche che, proprio grazie all’aumento delle vendite, riescono a registrare ricavi dal valore di miliardi di euro.

LEGGI ANCHE >>> Covid, parenti delle vittime chiedono giustizia: 2500 pagine di accuse allo Stato

Vaccino anti-Covid, un giro che vale miliardi: i ricavi delle case farmaceutiche

Vaccino AstraZeneca
Foto © Pixabay

Il gruppo farmaceutico americano Pfizer ha registrato profitti e ricavi migliori del previsto nel secondo trimestre dell’anno. Ma non solo, ha aumentato le sue previsioni per il 2021, anche in virtù delle vendite del vaccino anti Covid. In particolare Pfizer, che ha diffuso i dati trimestrali, stima che le entrate derivanti dal vaccino anti Covid-19 raggiungeranno quota 33,5 miliardi di dollari per 2,1 miliardi di dosi.

Ma non solo, la settimana scorsa il gruppo americano Johnson & Johnson ha fatto sapere di aver concluso il secondo trimestre con utili e un fatturato migliori delle attese. In particolare l’azienda prevede una vendita globale del suo vaccino anti Covid per un valore di 2,5 miliardi di dollari per il 2021.

LEGGI ANCHE >>> Covid, tra contagi e futuro incerto: 6 milioni di italiani “hanno paura di tutto”

Non da meno Moderna che, a sua volta, ha alzato le stime di vendita 2021 per il vaccino contro il Covid del 4,3% a 19,2 miliardi di dollari. Numeri indubbiamente importanti, quelli stimati dalle case farmaceutiche, che potrebbero a breve veder crescere ulteriormente i propri ricavi in seguito all’aumento della somministrazione dei vaccini anti-Covid.