Buone notizie in arrivo per molte famiglie che, grazie al Decreto Sostegni Bis, potranno a breve beneficiare di un bonus spesa da 500 euro. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Euro: (Fonte foto: Pixabay)

È trascorso ormai più di un anno da quando il Covid è entrato prepotentemente nelle nostre vite, portando con sé delle ripercussioni negative sia dal punto di vista economico che sociale. Al fine di contrastarne la diffusione, infatti, ci viene richiesto di prestare attenzione a vari accorgimenti. Tra questi si annoverano l’utilizzo delle mascherine o il distanziamento sociale. Un periodo storico particolarmente complicato, con molte famiglie alle prese, purtroppo, con una grave crisi finanziaria.

Molte imprese, infatti, si ritrovano a registrare un netto calo di fatturato, con sempre più famiglie che riscontrano delle serie difficoltà nel riuscire ad affrontare le varie spese. Da qui la decisione del governo di attuare delle misure ad hoc, come ad esempio i vari bonus approvati con il Decreto Sostegni Bis. Proprio quest’ultimo, ricordiamo, prevede una dote da 500 milioni di euro che verranno messi a disposizione dei Comuni per poter finanziare i bonus spesa. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono le informazioni da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Turismo in ginocchio, il paradosso italiano: spostamenti tra regioni vietati, ma all’estero….

Decreto Sostegni Bis, in arrivo bonus spesa da 500 euro: bandi a partire dal 25 giugno

Supermercato

Grazie al Decreto Sostegni Bis, approvato lo scorso 25 maggio, il governo ha deciso di mettere a disposizione dei Comuni una dote da 500 milioni di euro al fine di finanziare i tanto attesi bonus spesa. Una decisione senz’ombra di dubbio importante, che permetterà a molte famiglie in difficoltà di poter beneficiare di un bonus spesa dal valore di 500 euro, grazie al quale poter fare acquisti di prima necessità.

Ad erogare il bonus in questione saranno direttamente i Comuni, che potranno pertanto decidere se concedere un voucher oppure consegnare la spesa a domicilio alle famiglie aventi diritto. L’importo risulterà differente a seconda della composizione del nucleo famigliare e il reddito. Ogni bando, comunque, verrà indetto dai vari Comuni, con quest’ultimi che possono decidere le modalità di distribuzione e di richiesta di tale forma di sostegno. Proprio per questo motivo, per ottenere maggiori informazioni, è opportuno visitare il sito web del proprio Comune di riferimento.

LEGGI ANCHE >>> Dalle bollette ai prestiti, attenti alla batosta: prezzi in preoccupante aumento

Le risorse previste dal Decreto Sostegni bis verranno ripartite tra i Comuni entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto stesso. Le amministrazioni locali, pertanto, potranno attivare i bandi a partire dal prossimo 25 giugno. Non resta quindi che attendere e vedere come i vari Comuni provvederanno ad erogare i nuovi bonus spesa da 500 euro a favore delle persone maggiormente colpite dalla crisi.