Una marca di acqua minerale è stata ritirata dal mercato per un rischio microbiologico. Ma c’è una precisazione importante.

Pixabay

Il problema dell’acqua minerale contaminata è decisamente grave per la nostra salute. Difficilmente ci possiamo accorgere dei rischi a meno che non sia comunicato un ritiro dal mercato come è avvenuto in questi giorni. Fortunatamente il Ministero della Salute non abbassa mai la guardia ed avvisa per tempo qualora rilevi contaminazioni in cibi e bevande.

Leggi anche >>> Doppio ritiro di pesce al supermercato: la motivazione è inquietante

Qual è l’acqua minerale contaminata e la risposta dell’azienda produttrice

Tutti noi dovremmo bere circa 2 litri di acqua minerale al giorno per aiutare l’organismo a svolgere correttamente le funzionalità. Pensare che corriamo il rischio di introdurre nel nostro corpo acqua contaminata è spaventoso ma per fortuna sappiamo la marca e il lotto a cui prestare attenzione.

Il ministero ha comunicato sul suo sito web che in questi giorni si sta procedendo al ritiro dal mercato delle bottiglie di acqua Plose. Si tratta di bottiglie in vetro da 100 cl imbottigliate lo scorso 13 luglio 2021 e che prevedono come termine ultimo di consumo il 13 luglio 2023 oppure imbottigliate il giorno 14 luglio 2021 con scadenza il 14 luglio 2023 o il 21 luglio 2021 con scadenza 21 luglio 2023.

L’azienda, però, ha voluto dire la sua, smentendo di fatto l’allarme del Ministero: Si trattava di una pubblicazione erronea, visto che l’azienda aveva unicamente attivato il ritiro precauzionale di alcuni lotti del prodotto nell’ambito della regolare attività di autocontrollo” – precisano dallo stabilimento Fonte Plose di Bressanone.

Leggi anche >>> Caschi moto ritirati dal mercato per motivi di sicurezza: come riconoscerli

Altri lotti incriminati

Web

Il ritiro sta coinvolgendo, poi, le bottiglie di Plose di acqua minerale da 75 cl imbottigliate lo scorso 20 luglio con termine di conservazione 20 luglio 2023 e quelle da 50 cl imbottigliate il 21 luglio con termine il 21 luglio 2023.

Le bottiglie sono state riempite da Fonte Plose Spa nello stabilimento a Bressanone sito in via J. Durst 12. Il rischio è microbiologico, come già accennato, pertanto si raccomanda la riconsegna immediata del prodotto, anche se per l’azienda non c’è nessun rischio per la salute.

Leggi anche >>> Diversi marchi di burro ritirati dal mercato: cosa contenevano all’interno

I ritiri negli ultimi giorni

Il Ministero della Salute ha comunicato altri ritiri negli scorsi giorni di prodotti che mettevano a rischio la salute dei cittadini. Un articolo è il salame contaminato dal batterio Listeria mentre si indaga ancora sulla contaminazione del formaggio cheddar che conterebbe lo stesso batterio del salame. Il formaggio è Cahill Porter’s Irish Ceddar prodotto dall’azienda Cahill Farm Cheeses. Il lotto incriminato è il numero 21118 con scadenza il 28 ottobre 2021.