Bonus, brutte notizie: la trappola è dietro l’angolo, interviene la Polizia

Brutte notizie per molti che rischiano di dover fare i conti con una pessima sorpresa per quanto riguarda i bonus. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Fonte: Pixabay

L’ultimo periodo è stato segnato dall’impatto del Covid che continua, purtroppo, ad avere ancora oggi delle ripercussioni negative sulle nostre vite sia per quanto riguarda l’aspetto delle relazioni sociali che economiche. Al fine di limitarne la diffusione, infatti, ci viene chiesto di prestare attenzione ad alcuni accorgimenti, come ad esempio il distanziamento sociale. Proprio quest’ultimo elemento sembra portare a un utilizzo sempre più massiccio dei vari dispositivi tecnologici, che ci consentono di comunicare con amici e parenti anche se  fisicamente distanti.

A partire dalle telefonate, passando per gli sms, fino ad arrivare ai social network, d’altronde, vi è davvero l’imbarazzo della scelta. Proprio il crescente interesse per le nuove tecnologie finisce, purtroppo, per attirare l’attenzione anche di alcun cyber criminali che cercano di far cadere nella trappola il malcapitato di turno. Ne sono un esempio le assicurazioni online inesistenti o la truffa del finto buono Ikea. Se tutto questo non bastasse, a finire di recenti nel mirino dei truffatori sono molti 18enni, che rischiano così di perdere il bonus cultura dal valore di 500 euro. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa sta succedendo.

LEGGI ANCHE >>> Commessa perde 2.900 euro col phishing, dopo la truffa la beffa: “Colpa sua”

Bonus cultura, brutte notizie per i 18enni: denunciati alla Polizia postale accessi abusivi all’app

I giovani che raggiungono la maggiore età possono beneficiare di un assegno di 500 euro grazie al bonus cultura. Quest’ultimo, ricordiamo, può essere utilizzato solamente per effettuare determinati acquisti, come ad esempio libri, biglietti per concerticinema, ingressi ai musei. Ma non solo, tra gli altri si annoverano anche giornali, l’accesso ai parchi naturalimonumenti e spettacoli teatrali.

Misura, come già detto, rivolta ai 18enni, quest’ultimi possono farne richiesta accedendo al portale del Ministero della cultura 18 app ed effettuare la relativa registrazione fino al  31 agosto 2021. A tal fine è necessario munirsi di identità SPID e sarà possibile spendere la somma ricevuta entro il 28 febbraio 2022. Proprio l’accesso alla piattaforma è finita di recente al centro dell’attenzione per via di alcuni tentativi di truffa.

LEGGI ANCHE >>> Covid, tra contagi e futuro incerto: 6 milioni di italiani “hanno paura di tutto”

La Polizia postale, infatti, invita a prestare la massima attenzione nell’accesso con SPID all’app18 per il bonus 500 euro, in quanto sono stati denunciati numerosi tentativi di accessi abusivi. Sono circa 18 le denunce pervenute alla Polizia Postale di Siena, che invita pertanto a denunciare qualsiasi tentativo di abuso riscontrato. Intanto proseguono le indagini per risalire all’identità dei truffatori.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base