Buone notizie per molti automobilisti che potranno a breve beneficiare della cancellazione del bollo auto. Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

Bollo auto
Bollo auto (Adobe)

L’ultimo anno è stato segnato dal Covid e dalle relative ripercussioni sulle nostre vite, sia dal punto di vista economico che sociale. Al fine di limitarne la diffusione, infatti, sono state adottate una serie di misure restrittive che hanno portato a cambiare molte nostre abitudini. Molti imprenditori, purtroppo, hanno dovuto abbassare le serrande delle proprie attività, con tante famiglie costrette a fare continuamente i conti in tasca prima di comprare qualcosa.

A partire dalla spesa settimanale fino ad arrivare alle bollette di luce e gas, d’altronde, sono davvero molte le volte in cui ci ritroviamo a dover mettere mano al portafoglio. Tra le voci che vanno a incidere maggiormente sul budget famigliare si annoverano quelle riguardanti l’auto, come ad esempio l’assicurazione e il bollo auto. Proprio a proposito di quest’ultimo interesserà sapere che, in alcuni casi, è possibile beneficiare della relativa cancellazione. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino anti-Covid, un giro d’affari che vale miliardi: chi guadagna di più

Bollo auto, si va verso la cancellazione degli arretrati: cosa c’è da sapere

Grazie al Decreto Sostegni il governo ha deciso di cancellare le cartelle esattoriali, fino a 5 mila euro, inerenti il periodo che va dal 2000 al 2010 per persone con reddito inferiore a 30 mila euro. Molti, pertanto, potranno dire addio ad alcuni vecchi debiti pregressi, tra cui proprio vecchi bolli auto non pagati. Una procedura che prenderà il via il prossimo 20 agosto, con l’iter per la cancellazione del bollo che durerà fino al 30 novembre 2021.

Il giorno di inizio della procedura, infatti, l’Agenzia delle Entrate registrerà i codici fiscali dei contribuenti che hanno dei debiti inerenti, appunto, il periodo che va dal 2000 al 2010. Una volta svolti i relativi accertamenti, quindi, provvederà alla cancellazione dei debiti e dell’eventuale bollo auto non pagato. Le Regioni riceveranno la comunicazione in tal senso, mentre i contribuenti possono verificare la propria posizione sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Trattandosi di una tassa regionale, inoltre, si consiglia di verificare eventuali sconti e agevolazioni previsti dalle autorità locali.

LEGGI ANCHE >>> Covid, parenti delle vittime chiedono giustizia: 2500 pagine di accuse allo Stato

La regione Lombardia, ad esempio, ha deciso di disporre uno sconto del 15% a favore di tutti i proprietari di un veicolo che accetteranno di pagare il bollo auto con la domiciliazione bancaria. Ma non solo, sempre in Lombardia, sono previsti rimborsi a favore delle micro imprese regolarmente registrate presso il Registro Imprese sia per i veicoli a quattro ruote che per i ciclomotori; ma anche i conducenti di taxi, i noleggi con conducente e conducenti di autobus.