Un messaggio virale in chat sta spaventando gli utenti di Whatsapp, che sono piuttosto preoccupati. Scopriamo cosa sta succedendo

Whatsapp
Whatsapp (Adobe)

Whatsapp gioie e dolori. La più nota delle applicazioni di messaggistica istantanea per quanto ci consente di poter parlare con le persone care e di inviare e ricevere contenuti in tempo reale, nasconde anche diverse insidie.

La massima attenzione deve essere rivolta ai messaggi che arrivano che arrivano da numeri sconosciuti e/o sospetti. Spesso e volentieri questi testi che ci vengono recapitati sono l’incipit di vere e proprie truffe, in cui è semplice cadere.

LEGGI ANCHE >>> Tutto quello che Whatsapp e Instagram sanno su di noi

Whatsapp di nuovo a pagamento? Tutta la verità in merito

Basti pensare a quella inerente il Green Pass di questi ultimi giorni, che sta attirando diverse persone, che pur di ottenere il certificato con “metodi alternativi” a quelli ufficiali si fanno ammaliare da questi raggiri.

In questo caso il discorso è pressappoco lo stesso, visto che sta circolando in chat un messaggio che avviso del ritorno degli account a pagamento. Nulla di più falso. Lo scopo purtroppo è sempre il medesimo: attirare tramite la subdola tecnica del phishing.

All’interno come da prassi c’è un link che una volta cliccato può essere deleterio per coloro che ci si imbattono. Il copione ormai consolidato prevede l’inserimento dei propri dati personali, che poi possono essere usati a proprio piacimento dai malintenzionati.

Il peggio però deve ancora venire. Attraverso questo meccanismo i truffatori riescono ad installare servizi a pagamento che prosciugano il credito residuo sulla Sim delle vittime.

Una trama ormai conosciuta che può essere spezzata soltanto attraverso l’attenzione e la diffidenza. Guai ad alimentare la curiosità. Cancellare questi contenuti istantaneamente è l’unica arma per vincere la battaglia. 

LEGGI ANCHE >>> “Blindare” WhatsApp è possibile: ecco il trucco che risolverà parecchi problemi

Per chi avesse ancora dubbi circa il ritorno di Whatsapp a pagamento, non c’è nulla da temere. Gli sviluppatori hanno ribadito a più riprese che allo stato attuale non saranno ripristinati costi per il servizio e anche per il futuro sarà così. D’altronde sarebbe un clamoroso passo indietro visto che i competitori Telegram e Signal sono gratuiti.