Raffaella Carrà, in Italia parlano dei suoi soldi, in Spagna le dedicano una piazza

Artista senza tempo, Raffaella Carrà ha lasciato un vuoto immenso nel mondo dello spettacolo e non solo. Lo sa bene la Spagna, dove hanno deciso di dedicarle una piazza.

Fonte: Instagram

Classe 1943, Raffaella Carrà si è spenta il 5 luglio 2021 all’età di 78 anni. Una notizia che ha sconvolto il mondo dello spettacolo, e non solo, che piange la scomparsa della regina della Tv. Artista senza tempo, famosa e amata anche all’estero, rimarrà per sempre un’icona di stile e di talento. Una carriera all’insegna del successo, quella della Carrà, che è stata ballerina, ma anche conduttrice e cantante. Un’eredità artistica immensa, quella lasciata da Raffaella Carrà, con la showgirl che ha segnato un’epoca, tanto da riuscire ad entrare nei cuori sia di grandi che di piccini.

A pochi giorni dalla sua scomparsa, sono in molti a rendere omaggio alla sua strepitosa carriera. Ne è un chiaro esempio la Spagna, dove è stato deciso di dedicarle una piazza. Un gesto che non è passato di certo inosservato e che viene visto da molti come un’occasione persa per il nostro Paese. Mentre all’estero rendono omaggio alla “più amata dagli italiani”, infatti, qui si continua a parlare dei suoi soldi.

LEGGI ANCHE >>> Sergio Japino, cosa fa e quanto guadagna l’ultimo amore di Raffaella Carrà

Raffaella Carrà, in Italia parlano dei suoi soldi e a chi andrà in eredità il suo patrimonio

Protagonista di numerosi programmi televisivi di successo, Raffaella Carrà è riuscita nel corso degli anni a farsi apprezzare dal grande pubblico, diventando una delle artiste più amate. Un patrimonio artistico immenso, quello lasciato dalla grande conduttrice, con molti che, a pochi giorni dalla sua scomparsa, continuano a chiedersi a chi andrà in eredità il suo patrimonio. La showgirl non si è mai sposata e non ha avuto figli, ma ne ha adottati molti a distanza.

Sono varie, quindi, le ipotesi in merito a chi finirà il suo immenso patrimonio. Tra questi figurano i nomi dei suoi due nipoti, Matteo e Federica Pelloni, figli del fratello Renzo. Non si esclude, poi, che l’artista abbia deciso di lasciare una parte della sua eredità anche ai numerosi bambini adottati a distanza, così come all’ex compagno Sergio Japino, che è rimasto al suo fianco fino agli ultimi giorni. Non è dato sapere, e forse non si saprà mai, inoltre, se la Carrà abbia fatto o meno un testamento, attraverso il quale far sapere quali fossero le sue ultime volontà.

A Madrid le dedicano una piazza, mentre a Barcellona un murales

Raffaella-Carra-artista-

Mentre in molti continuano a chiedersi che fine farà l’eredità di Raffaella Carrà, frutto dei compensi ottenuti con il suo amato lavoro, all’estero si rende omaggio alla grande e amata artista. Ne è un chiaro esempio la Spagna, in particolare Madrid, dove la giunta comunale ha deciso di approvare la proposta di dedicare una piazza alla compianta conduttrice.

Come fatto sapere dal quotidiano spagnolo El Diario, infatti, tutti i partiti, a eccezione di Vox, hanno votato a favore della proposta. La piazza prescelta si colloca fra i numeri civici 43 e 45 della calle Fuencarral, tra i quartieri Chueca e Malasana della capitale spagnola.

Ma non solo, a Barcellona è stato fatto un murales, volto sempre a rendere omaggio alla Carrà. A realizzarlo è stato Salvatore Benintende, street artist noto con lo pseudonimo di Tvboy, con il murales in questione che campeggia sulla facciata di un edificio di Passeig de Gràcia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TVBOY (@tvboy)

Raffaella Carrà, il ricordo della più amata dagli italiani

Mentre in Spagna dedicano una piazza e murales alla Carrà, in Italia scoppia la polemica.  L’Italia perde ancora una volta l’occasione di omaggiare per prima la sua più grande artista“, si legge sul post Facebook pubblicato sulla pagina ufficiale della regina della tv.

Anche nel nostro Paese, comunque, erano state avanzate diverse proposte per rendere omaggio alla grande artista. Milly Carlucci, ad esempio, ha proposto alla Rai di intitolarle l’Auditorium del Foro Italico, dove la Carrà ha condotto molti spettacoli di successo, come Carramba! Che sorpresa.

LEGGI ANCHE >>> Raffaella Carrà, lasciatela in pace! I (soliti) soldi della discordia

Ma non solo, il sindaco di Bellaria-Igea Marina ha fatto sapere che il lungomare sarà intitolato a Raffaella Carrà. “La legge ci impone di aspettare dieci anni ma abbiamo parlato con il Prefetto: chiederemo una deroga“. A Bologna, invece, si pensa di dedicarle una piazza o un parco.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base