Una spiacevole vicenda che mette in risalto quanto spesso gli anziani corrano dei seri rischi fidandosi troppo.
Guardia di Finanza
Guardia di finanza (Fonte foto: web)

Una truffa in piena regola, venuta alla luce grazie ai dubbi di un parente dell’ultranovantenne, di fatto, derubata di tutti i suoi averi. Il racconto arriva da Rovigo, dove la donna aveva conosciuto il suo futuro truffatore come dipendente di banca, probabilmente, anzi sicuramente la banca utilizzata dall’anziana per gestire i suoi soldi. Successivamente l’uomo è riuscito ad avere dalla sua la fiducia della cliente, presentandosi in veste di consulente finanziario.

Con il passare degli anni, insomma, il truffatore attraverso piccoli trasferimenti di denaro è riuscito a prosciugare l’intero conto corrente della donna, per un totale di 750mila euro. Ma non è tutto. Anche alcuni immobili della novantenne sono stati intestati a persone non italiane, complici dell’abile truffatore. A scoprire tutto, cosi come anticipato, un parente della donna, insospettito da alcune dinamiche poco chiare nella gestione del suo patrimonio.

LEGGI ANCHE >>> Telefonate truffa: in quali frangenti si rischia di riceverne a raffica

Gli accertamenti della Guardia di Finanza hanno ricostruito tutti i passi della truffa

Una attenta analisi, da parte degli uomini della Guardia di Finanza, alla quale è stato denunciato il caso sospetto, ha fatto in modo che venisse ricostruita tutta la movimentazione dei conti correnti interessati, in modo da stabilire concretamente le responsabilità dell’uomo coinvolto in quanto consulente finanziario della donna. Accertata a posizione del truffatore, la Guardia di Finanza è subito passata all’azione.

L’uomo è ora agli arresti domiciliari per appropriazione indebita aggravata. L’uomo, ex dipendente di banca ora, di fatto, libero professionista risulta ancora sotto indagine. La truffa è stata ricostruita ed accertata la responsabilità di quello che si presentava come persona fidata.

LEGGI ANCHE >>> Il ristorante degli orrori: ecco cosa ha scoperto la Guardia di Finanza

Il caso mette in guardia dunque su quanto sia poco corretto spesso fidarsi di persone apparentemente innocue, soprattutto nel caso di persone anziane, persone che affidano a professionisti senza scrupoli tutto il loro patrimonio. Le truffe sono ormai all’ordine del giorno e provare a prevenirle non è certo cosa facile. Bisognerebbe conoscere meglio determinati figuri ed in alcuni casi, purtroppo, imparare a fidarsi di meno.