Oggi, 20 luglio, Jeff Bezos darà il via al primo volo turistico spaziale. Un biglietto venduto all’asta, una vista spettacolare, dieci minuti di volteggi nello spazio, scopriamo i dettagli del costoso viaggio.

Web

Il sogno di un bambino oggi si realizzerà aprendo il sipario sul turismo spaziale. Jeff Bezos lascia Amazon per raggiungere lo spazio accompagnato dal fratello e da altri fortunati passeggeri. Il 20 luglio 2021 sarà una data storica, il punto di inizio di un’era in cui i viaggi spaziali commerciali privati saranno possibili. In precedenza altri ricchi personaggi sono riusciti ad organizzare una trasferta nello spazio accompagnati da esperti astronauti ma nessuno mai, incluso il miliardario Branson che solo pochi giorni fa ha effettuato un volo suborbitale, ha raggiunto realmente lo spazio con un mezzo privato.

Leggi anche >>> Turismo spaziale, alle soglie dei cancelli cosmici: Virgin Galctic testa lo shuttle-bus

Il traguardo di Blue Origin: un volo turistico spaziale

Il 20 luglio 2021 Jeff Bezos salirà a bordo della capsula New Shepard insieme al fratello Mark e ad un altro passeggero che ha acquistato un biglietto all’asta. La navicella del miliardario può ospitare fino a 6 passeggeri e può raggiungere i 100 km sopra la Terra. Supererà, dunque, gli 80 km raggiunti da Branson l’11 luglio scorso ed entrerà nello spazio suborbitale. I protagonisti della straordinaria esperienza sperimenteranno l’assenza di gravità e osserveranno la curva del nostro pianeta prima di rientrare.

L’orario di partenza è previsto per le 15.30 ore italiane ma il collegamento inizierà alle 13.30 sui canali social di Blue Origin.

Leggi anche >>> Blue Origin, venduto posto per il volo spaziale con Bezos: prezzo esorbitante

Partenza e arrivo: ecco il percorso di Bezos

Web

Il sito di lancio è fissato tra le montagne del Guadalupe nel Texas Occidentale. I membri dell’equipaggio si trovano sul posto già da quattro giorni dato che hanno dovuto affrontare tre giorni di addestramento. La capsula in cui si posizioneranno sarà pressurizzata in modo tale da rendere migliore l’esperienza dei protagonisti.

Non è necessaria la tuta da astronauta e lo standard di sicurezza è notevolmente elevato. La navicella ha sei finestrini e per garantire una vista eccezionale sono notevolmente alti, tre volte maggiori rispetto a quelli di un Boeing 747. La durata del viaggio è estremamente breve, quattro minuti dal decollo per raggiungere il punto più elevato e dieci minuti di tempo per godere dello spettacolo prima di fare ritorno sulla Terra.

Leggi anche >>> Jeff Bezos e la sua nuova abitazione da sogno: un prezzo esorbitante

Costi del biglietto per il viaggio spaziale

Il posto in più sul New Shepard non ha avuto un costo fisso ma è stato il risultato di una vendita all’asta. Le offerte sono partite il 5 maggio sul sito web e si è avuto tempo fino al 19 maggio. I concorrenti hanno potuto visionare le proposte degli “avversari” solo dopo il 19 maggio e decidere se proseguire con l’asta oppure fermarsi. Il 12 giugno l’asta si è conclusa in diretta con la maggiore offerta ferma a 2.800.000 dollari.