Risparmiare decine di euro sulle bollette nelle case vacanza è possibile. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo come fare.

Con l’arrivo della bella stagione sono in tanti a non vedere l’ora di poter finalmente staccare la spina dai vari impegni della vita quotidiana e trascorrere dei momenti all’insegna del relax. Gli ultimi mesi, purtroppo, si sono rivelati complicati a causa dell’impatto del Coronavirus sulle nostre vite, che ci ha portato a cambiare molte nostre abitudini. Basti pensare al distanziamento sociale e all’utilizzo delle mascherine. Chi va in vacanza si ritrova a dover fare i conti con importanti cambiamenti a causa delle varie limitazioni.  Un contesto complicato, che vede molte le famiglie dover fare continuamente i conti in tasca, onde evitare di aggravare ulteriormente sul bilancio famigliare.

Allo stesso tempo sono molti gli italiani che, proprietari di seconde case, hanno deciso di trasformare quest’ultime in case vacanze o bed and breakfast. Un modo alternativo di guadagnare qualche euro, ma che comporta allo stesso tempo dei costi, come ad esempio quelle delle bollette della luce, che ricadono inevitabilmente sul proprietario dell’immobile. Proprio in tale ambito è bene sapere che è possibile risparmiare decine di euro, semplicemente prestando attenzione ad alcuni accorgimenti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo come fare.

LEGGI ANCHE >>> Green pass, stangata in arrivo: l’incubo che vivranno in molti

Case vacanza, risparmiare decine di euro sulle bollette è possibile: alcuni consigli utili

Vacanze
Vacanze (Adobe)

Sono molti i proprietari di seconde case che hanno deciso di trasformare i propri immobili in case vacanza o B&B. A tal proposito, stando a quanto riscontrato da Switcho, app di risparmio generalizzato, in estate il consumo di corrente elettrica può pesare fino al 70% di quanto si spende per tutte le utenze.

Costi che, ovviamente, finiscono per essere a carico dello stesso proprietario dell’immobile, con l’impatto delle bollette che arriva a pesare fino al 5% degli introiti totali per l’affitto dell’appartamento. Da qui la volontà di risparmiare sulla bolletta elettrica nelle case vacanza.

A tal proposito il primo consiglio utile è quello di cercare la miglior tariffa possibile per la propria utenza. Allo stesso tempo è importante migliorare l’efficienza energetica dell’appartamento, acquistando ad esempio lampadine ed elettrodomestici a basso consumo, regolare la temperatura degli scaldabagno e utilizzare termostati smart.

LEGGI ANCHE >>> Bonus senza Isee, in arrivo 1.000 euro per tutti: cosa c’è da sapere

Per finire non dimenticarsi di sensibilizzare gli ospiti, sostenendo il turismo sostenibile e chiedendo di prestare attenzione ad alcuni accorgimenti, come spegnere il condizionatore quando si è fuori dalla struttura oppure staccare il caricabatterie dalle prese. Alcuni consigli utili, che permettono di risparmiare un bel po’ di euro sulle bollette della casa vacanze.