Il Reddito di emergenza non smette di esistere e ci sarà anche a luglio, ma il Governo ritarda a comunicare le date

Bonus Inps
Inps (Fonte foto: web)

Luglio caldo, oltre non si potranno presentare più domande. Parliamo del Reddito di emergenza, che vede quattro nuove mensilità spettanti, all’interno del Sostegni bis. Tutto, dopo i primi tre già immaginati all’interno del Decreto Sostegni. Reddito che continua a sopravvivere quindi, a differenza di quello di Cittadinanza che sembra esser arrivato al capolinea.

Luglio ha superato soltanto di poco la metà e già in tanti, si sono affrettati a rilasciare la loro richiesta. Ora però, attendono le date di pagamento. Con la crisi attualmente in giro, meglio che il Governo faccia presto a comunicare i giorni precisi alle famiglie.

Leggi anche>>> Assegno di accompagnamento: puoi ottenerlo anche per queste 3 patologie

Reddito di emergenza: in attesa di date

Il Reddito di emergenza va proprio in aiuto di tutti. Famiglie più allargate che purtroppo non possono esimersi dall’ammetterne il bisogno e soggetti singoli che al momento non dispongono di lavoro e requisiti validi per il mantenimento. Il Governo per questo sta pensando sempre a più bonus negli ultimi anni, adesso è spuntato persino quello per chi si vaccina.

Però dicevamo che i cittadini hanno pure bisogno di certezze. Certo, il Reddito arriverà, non potrà scappare, ma quando? Il Governo ancora non rilascia date, quindi l’unica cosa da fare è adattarsi, producendosi in conti personali arretrati sui precedenti mesi. Come si è comportata l’Inps per marzo, aprile e maggio?

Leggi anche>>> Bonus Inps 2.400 euro: ultima occasione per il riesame della domanda

 Sicuramente, dal 15 luglio è partita la valutazione delle istanze da parte dell’Inps, quindi è avvantaggiato chi la domanda, l’ha già presentata. I pagamenti però potrebbero arrivare più tardi della fine di luglio, anche perché ci sono diversi problemi. Molti cittadini infatti, stanno segnalando problematiche per l’invio della loro richiesta. Dopo aver effettuato l’accesso con Pin dispositivo, Spid, Cns e Cie, non trovano ancora nessun esito per le loro domande.