La richiesta di riesame per la domanda del Bonus Inps 2.400 euro può essere inoltrata. L’istanza dovrà avvenire online e rispettare una specifica tempistica.

Bonus Inps
Foto © Adobe Stock

Gli utenti che si sono visti rifiutare la domanda per ottenere il Bonus Inps 2.400 euro possono avanzare richiesta di riesame. L’esito della propria domanda si può visualizzare sul sito dell’Inps e in caso di conclusione negativa non occorrerà disperare. Ci sono venti giorni di tempo dalla ricezione del rigetto per presentare richiesta di verifica dei requisiti qualora le motivazioni avanzate dall’istituto non convincessero.

Leggi anche >>> Bonus Irpef Naspi, arrivano i soldi: come controllare l’accredito

Come effettuare domanda di riesame del Bonus Inps 2.400 euro

Pixabay

I lavoratori stagionali privi di partita IVA destinatari del Bonus Inps 2.400 euro possono seguire una specifica procedura per richiedere il riesame della domanda qualora questa fosse stata rifiutata. Gli errori sono comuni e potrebbe capitare che le motivazioni dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale a sostegno del rifiuto non siano fondate.

Il riesame non consiste in un ricorso amministrativo o giudiziario ma riguarda una semplice richiesta di verifica dei requisiti per ottenere una nuova risposta. Tramite un’istanza presentata online, dunque, il lavoratore stagionale può richiedere una revisione della pratica per verificare la presenza di errori tecnici o formali.

Leggi anche >>> Bonus Irpef: ottime notizie per i lavoratori

Attenzione alle motivazioni dell’Inps

Le motivazioni dell’Inps al rigetto della domanda del Bonus da 2.400 euro destinato ai lavoratori stagionali riguardano prevalentemente la documentazione presentata. Può capitare, infatti, che i documenti non siano aggiornati e che un supplemento di istruttoria sia sufficiente a risolvere la problematica.

L’utente dovrà semplicemente accedere al portale Inps, entrare nella sezione “Indennità Covid 19” e, poi, accedere alla sezione “Esiti”. Dopo aver selezionato la domanda rifiutata si potranno allegare nuovi documenti a sostegno della richiesta del Bonus e procedere con l’invio. Ricordiamo che il lavoratore stagionale ha tempo venti giorni per procedere con la richiesta del riesame a partire dal giorno della reiezione. In linea di massima, il termine ultimo è il 29 luglio 2021.