La nuova Serie A targata Dazn  e Tim sta per vedere la luce. I nuovi pacchetti per gli abbonati sono orma pronti.

La nuova stagione calcistica avrà inizio tra qualche mese. I preparativi impazzano considerata la piccola rivoluzione che vedrà la luce proprio all’inizio dell’annata che ci attende. La rivoluzione si chiama Dazn, che cosi come risaputo ha soffiato i diritti di trasmissione tv per la prossima Serie A al colosso Sky. Tutto sembra ancora oggi molto confuso con ricorsi, rimandi e denunce da parte delle aziende penalizzate dalla situazione.

Si contesta la segretezza dell’accordo Dazn Tim, con l’azienda di telecomunicazione che farà quindi il bello e cattivo tempo in quanto a gestione del calcio sulla rete, posizione contestata dai concorrenti di Tim che sentono puzza di monopolio e di concorrenza sleale. Nel frattempo Sky aveva proposto a Dazn di acquistare in co esclusiva i diritti per la prossima Serie A per la cifra di 500 milioni di euro, ma Dazn ha seccamente rifiutato.

LEGGI ANCHE >>> TimVision, nuove offerte! Occhio ai prezzi in arrivo per Disney+, Netflix e Dazn

Diritti tv Serie A: Tim pronta a lanciare al sua offerta, e intanto spunta Mediaset

Secondo indiscrezioni Tim starebbe per lanciare una offerta eccezionale per quanto riguarda il pacchetto calcio e sport. Con 19,99 euro al mese, questa dovrebbe essere la cifra, attraverso la piattaforma TimVision sarà possibile vedere tutta la Serie A, la Champions League esclusi le gare targate Amazon ed anche le Olimpiadi di Tokyo 2020, inoltre tennis, ciclismo, basket e tanto altro ancora.

Le mani di Dazn sul calcio italiano ha scontentato per la verità anche i milioni di clienti della stessa Sky, che ora dovranno accontentarsi di sole tre gare per giornata nemmeno in esclusiva. La grande proposta di Tim, attraverso la piattaforma TimVision comprende anche un accordo con Mediaset, che attraverso la piattaforma Infiniti trametterà tutta la Champions League escluse le gare di Amazon e della sua Prime Video. In pratica lo stesso numero di gare trasmesse da Sky.

LEGGI ANCHE >>> Dazn, quali i costi per vedere la nuova Serie A? Non te li aspetteresti

Non si placano come detto le ire di Sky e delle altre aziende leader delle telecomunicazioni. Secondo la loro posizione si andrebbe incontro ad una situazione monopolistica. Dinamica ampiamente rigettata dagli interessati che contestano la stessa posizione a Sky, che avrebbe a sua disposizione ancora oggi l’80% del mercato di settore. La sfida, insomma non è ancora conclusa.