La proroga del Bonus Vacanze salta, la decisione del Governo sembra irreversibile. Si ha tempo fino alla fine dell’anno per utilizzarlo, vediamo come e dove.

Adobe Stock

Il Governo ha deciso, il Bonus Vacanze non farà parte delle agevolazioni incluse nel decreto Milleproroghe. Un solo rinvio alla scadenza ma non due, dunque. La possibilità di una proroga fino al 30 giugno 2022 è caduta e, di conseguenza, mancano solo sei mesi per usare il Bonus ed organizzare la vacanza.

Leggi anche >>> Il Bonus più importante per le famiglie: come richiederlo

In cosa consiste il Bonus Vacanze

Il Bonus permette di ottenere un contributo fino a 500 euro utilizzabile in strutture convenzionate in Italia oppure nelle agenzie di viaggi e tour operator. La richiesta dell’agevolazione non si può più inoltrare, il termine ultimo della domanda è stato il 30 dicembre 2020. Coloro che hanno avanzato richiesta del Bonus entro questa data potranno usufruire dal contributo e decidere di partire entro il 31 dicembre 2021.

Il voucher ottenuto ha importo variabile da 150 euro a 500 euro in base alla composizione del nucleo familiare. La cifra si può spendere per qualsiasi tipo di vacanza, al mare, in montagna, al lago, in città d’arte a condizione che la struttura scelta sia convenzionata.

Leggi anche >>> Bonus 1.600 euro, arrivano i soldi: i beneficiari senza domanda

Come funziona l’agevolazione

Adobe Stock

Il Bonus si compone di due parti. L’80% dell’importo sarà erogato come sconto immediato applicato alla spese mentre il restante 20% verrà restituito come detrazione d’imposta nella dichiarazione dei redditi dell’anno successivo alla domanda.

L’utente ha, poi, la possibilità di utilizzare il voucher per diminuire la somma da corrispondere ad un’agenzia viaggi o ad un tour operator per la prenotazione della vacanza, come stabilito dal Decreto Sostegni Bis.

Importante ricordare alle famiglie che hanno richiesto e ottenuto il Bonus Vacanze (requisito era l’ISEE non elevato) che è possibile scegliere liberamente la struttura in cui alloggiare a condizione che sia convenzionata e l’importo dovrà essere utilizzato tutto in una volta. L’utilizzo in più tempi, dunque, non è concesso.

Leggi anche >>> Bonus Irpef: ottime notizie per i lavoratori

Importo del bonus

Come accennato, l’importo del voucher varia a seconda della composizione del nucleo familiare, nucleo che ha dovuto dimostrare di avere ISEE inferiore a 40 mila euro. L’Agenzia delle Entrate ha stabilito che ai soggetti singoli verrà corrisposto un bonus di 150 euro; ai nuclei con due persone un voucher di 300 euro mentre alle famiglie con tre o più persone verranno corrisposti 500 euro.

Per ottenere il voucher occorrerà aver fatto richiesta entro il 30 dicembre 2020 e sarà necessario scaricare l’app IO. Nell’applicazione, infatti, il Bonus apparirà sotto forma di QR-Code che potrà essere stampato oppure salvato per mostrarlo alla struttura scelta. In caso di dubbio sull’hotel o struttura ricettiva in cui recarsi, è consigliabile accedere al portale www.bonusvacanze.italyhotels.it dove è riportato l’elenco dei posti convenzionati.