In arrivo il 1° luglio il bonus più importante per le famiglie, il Bonus Bollette 2021. Scopriamo come ottenere gli sconti su luce, gas e acqua e quali sono i requisiti richiesti.

Pixabay

Arriva il Bonus con la B maiuscola, un’opportunità unica per tante famiglie per risparmiare sulle bollette di luce, gas e acqua. Il Bonus Bollette 2021, infatti, consentirà di usufruire di interessanti sconti sulle utenze domestiche e ha come destinatari quelle famiglie con ISEE basso che si trovano in difficoltà economica a causa della pandemia da Covid 19.

Leggi anche >>> Bonus Covid, si parte con le domande: le date da segnare e chi può farne richiesta

Data di attivazione del Bonus Bollette

Nonostante il ritardo, il Bonus Bollette è pronto a partire. Il 1° luglio è la data da segnare sul calendario, il momento che determinerà un passaggio importante per tante famiglie. Poter ottenere sconti per il pagamento delle utenze è un sostegno economico fondamentale per 2,6 milioni di famiglie che faticano a sostenere le spese per i beni di prima necessità.

Il Garante della Privacy ha accettato le modifiche all’idea iniziale dell’erogazione del Bonus ed ora è finalmente tutto pronto. Le modalità di trasferimento dei dati dall’Inps al Sistema Informativo Integrato sono state definite e approvate e a partire dalla bolletta successiva al 30 giugno 2021 i destinatari potranno visionare la comunicazione dell’imminente arrivo del Bonus.

Leggi anche >>> Bonus 1600 euro, occhio ai ritardi: beffa per tantissimi italiani

Come le famiglie possono ottenere il Bonus

La procedura di ottenimento del Bonus bollette è semplice e veloce perché l’utente non dovrà avanzare alcuna richiesta. Lo sconto verrà applicato automaticamente alle famiglie che ne hanno i requisiti senza dover compilare alcun modulo. Sarà l’ISEE a determinare i beneficiari dell’agevolazione per ogni bolletta luce, gas e acqua.

Leggi anche >>> Bonus bebè, tutto pronto: ecco quando arrivano i soldi

Requisiti di accesso all’agevolazione per le famiglie

Web

Il Bonus Bollette verrà erogato alle famiglie che soddisferanno uno dei tre requisiti previsti. La prima condizione è l’ISEE inferiore a 8.265 euro per l’intero nucleo familiare. Il secondo requisito è l’appartenenza ad un nucleo familiare con minimo quattro figli a carico e ISEE inferiore a 20 mila euro. Infine, la terza condizione è la titolarità del Reddito di Cittadinanza o Pensione di Cittadinanza.

Requisito indispensabile per ogni nucleo è la titolarità di un’utenza domestica di fornitura elettrica, gas o idrica, indipendentemente dall’avere una fornitura indipendente o condominiale.

In più, i soggetti che si trovano in condizioni di disagio fisico possono usufruire del bonus. Il riferimento è alla persone che hanno dovuto utilizzare o utilizzano apparecchiature elettromedicali al fine di sostenere in vita un membro del nucleo familiare.  In questo caso, però, lo sconto non sarà automatico ma l’utente dovrà richiederlo facendo domanda al comune oppure al Caf e presentando la certificazione dell’ASL.

Importo del Bonus Bollette

L’importo del Bonus per la fornitura elettrica varia in base alla composizione del nucleo familiare. Sarà di 128 euro per i nuclei con uno o dei componenti, di 151 euro per i nuclei con 3 o 4 componenti e di 177 euro per i nuclei familiari con 5 o più componenti. Nel caso di soggetti con disagio fisico l’importo varierà dai 189 euro ai 676 euro.

L’importo per la fornitura del gas arriverà a massimo 245 euro all’anno mentre l’importo del Bonus sulle bollette dell’acqua non è fisso. Le famiglie potranno usufruire di un quantitativo d’acqua (18,25 metri cubi di acqua in un anno per ogni membro della famiglia) del tutto gratuitamente mentre per lo sconto l’importo varierà da regione a regione.