Sono sempre più numerosi i Comuni che propongono le case a 1 euro, ma cosa succede dopo l’acquisto? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme.

Bonus acquisto della prima casa: come usufruirne, con una donazione a metà
Acquisto della casa (Fonte foto: web)

Casa dolce casa. Il posto sicuro in cui potersi rifugiare e staccare la spina dai vari impegni della vita quotidiana. Non sempre, però, si è in condizioni economiche tali da poter acquistare la casa dei propri sogni e per questo motivo si cerca di optare per delle soluzioni che siano in grado di non aggravare sulle proprie tasche. Proprio in tale ambito vi abbiamo parlato qualche tempo fa della decisione di alcuni Comuni di proporre case a 1 euro da ristrutturare.

Un’iniziativa che fa sicuramente gola a molti, così come la decisione di alcuni comuni di offrire case a 10 mila euro, che sono spesso già vivibili e vicino al mare. Dei prezzi particolarmente contenuti, che finiscono, inevitabilmente, per attirare l’interesse di molti. Allo stesso tempo sono tanti i dubbi, con molti che si chiedono cosa succede dopo aver acquistato uno di questi immobili a 1 euro. A partire dai lavori di ristrutturazione, fino ad arrivare a possibili sorprese, d’altronde, sono tante le incognite con cui dover fare i conti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Superbonus e casa coniugale, occhio ai requisiti: tutto quello che c’è da sapere

Comprare casa a 1 euro è possibile, ma cosa succede dopo? Ecco cosa c’è da sapere

Prima casa
Foto di Jens Neumann da Pixabay

Come già detto, sono vari i Comuni che hanno deciso, nel corso degli ultimi anni, di proporre immobili a prezzi particolarmente contenuti. Un’iniziativa che ha riscosso in poco tempo un grande successo, tanto da riuscire ad attrarre nuovi investimenti, da parte di persone provenienti da tutto il mondo.

Lo sa bene Roy Patrick, un 67enne inglese, che ha deciso di comprare una vecchia scuola nel villaggio di Carrega Ligure, al confine tra Piemonte e Liguria, per una cifra pari a circa 15 mila euro. Una struttura, come spiegato dallo stesso Patrick, che presentava un bel po’ di difetti, come ad esempio la porta bloccata. Proprio per questo motivo il sindaco del posto, la prima volta che hanno visto casa, si è dovuto addirittura arrampicare su un muretto, per poi aprire la porta dall’interno, dopo essere passato attraverso una finestra.

Nonostante alcuni piccoli problemi, le soddisfazioni regalate da questo immobile sono davvero tante. A partire da antiche bottiglie ritrovate in soffitta, fino ad arrivare al pavimento di oltre un secolo fa, infatti, si presenta come un vero e proprio tesoro da conservare. Alcuni lavori di ristrutturazione, come ad esempio l’impianto elettrico e la cucina, hanno comportato qualche difficoltà, ma alla fine tutto si è risolto per il meglio.

Come raccontato da Patrick nel corso di un’intervista rilasciata alla CNN: “Le altre case erano carine ma non avevano nulla di speciale, avrebbero potuto essere in qualsiasi paesino italiano, ma questa era particolare, la vista è unica: il modo in cui il sole scende sulle montagne quando tramonta ti fa dire ‘wow’. È la mia Arcadia personale, il mio Nirvana, un mio luogo terapeutico“.

LEGGI ANCHE >>> Acquisto casa, risparmiare un bel po’ di soldi è possibile: ecco come

Parole che dimostrano come acquistare queste case a prezzi irrisori si riveli essere spesso un vero e proprio affare. Non solo dal punto di vista del prezzo, ma anche delle bellezze che questi posti riescono a offrire, donando dei momenti all’insegna della spensieratezza, grazie a paesaggi mozzafiato.