Importanti cambiamenti in vista per tutti gli utilizzatori della nota applicazione di messaggistica istantanea. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di cosa si tratta.

WhatsApp foto profilo
Foto: Web

A causa dell’impatto del Covid sulle nostre vite abbiamo dovuto cambiare molte nostre abitudini. Al fine di limitarne la diffusione, infatti, ci viene chiesto di stare attenti ad alcuni accorgimenti, come ad esempio l’utilizzo delle mascherine o il distanziamento sociale. Proprio il contesto in cui ci ritroviamo a vivere sembra contribuire a registrare un utilizzo sempre più massiccio dei vari strumenti tecnologici, grazie ai quali poter restare in contatto con amici e parenti, anche se fisicamente lontani.

A partire dai social network, passando per le e-mail, fino ad arrivare alle applicazioni di messaggistica istantanea, d’altronde, vi è davvero l’imbarazzo della scelta. Ne è un chiaro esempio Whatsapp, finito di recente al centro delle polemiche per via dell’aggiornamento dei termini di servizio. Ma non solo, a breve molti utilizzatori potranno fare i conti con degli importanti cambiamenti. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di cosa si tratta.

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp e Facebook conoscono i nostri più intimi segreti

Whatsapp, importanti novità in arrivo grazie alla funzionalità multi-dispositivo

Whatsapp
Whatsapp (Adobe)

Whatsapp è una delle applicazioni di messaggistica istantanea più utilizzate e conosciute al mondo. Non è un caso, quindi, che siano in tanti ad essere interessati ai possibili aggiornamenti che la riguardano. A tal proposito interesserà sapere che sono in arrivo delle importanti novità, come ad esempio la funzione “multi-dispositivo”. Grazie a quest’ultima, infatti, Whatsapp potrà essere utilizzata, in contemporanea su smartphone, pc, tablet e gli altri device, sino ad un massimo di quattro.

Ma non solo, lo smartphone non dovrà essere necessariamente connesso per accedere dagli altri dispositivi. Come si evince da WABetaInfo, lo stesso Zuckerberg ha spiegato: “È stata una grande sfida tecnica riuscire a mantenere la crittografia su tutti i contenuti e su tutti i dispositivi anche quando la batteria di uno si scarica“.

LEGGI ANCHE >>> Come scoprire se la nostra mail è stata violata: cosa c’è da sapere

A breve, quindi, si potrebbe assistere all’arrivo di questa funzione, che dovrebbe essere disponibile entro la fine dell’anno. Non resta quindi che attendere e vedere quali saranno le prossime novità in merito.