Brutte notizie per una donna che si è ritrovata con 10 mila euro in meno sul conto corrente dopo essere caduta vittima di una truffa. Ecco cosa è successo.

soldi bruciati

Il 2020 è stato segnato dall’impatto del Covid che continua, purtroppo, ad avere ancora oggi un impatto negativo sulle nostre vite sia per quanto riguarda l’aspetto sociale che economico. Al fine di contrastarne la diffusione, infatti, ci viene chiesto di prestare attenzione ad alcuni accorgimenti, come ad esempio il distanziamento sociale. Proprio quest’ultimo elemento sembra aver contribuito a registrare un utilizzo sempre più massiccio delle nuove tecnologie, grazie alle quali poter restare in contatto con amici e parenti anche se fisicamente lontani.

A partire dalle telefonate, passando per gli sms, fino ad arrivare ai social, d’altronde, abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta. Oltre alle tante opportunità, però, bisogna fare i conti con i possibili rischi. Sempre più spesso, infatti, è possibile imbattersi in uno dei tanti tentativi di raggiro, come ad esempio la truffa del finto buono Ikea oppure le assicurazioni online inesistenti. Se tutto questo non bastasse, una donna è di recente finito nel mirino di un truffatore che, fingendo di essere un impiegato della banca, è riuscito a rubare ben 10 mila euro. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa è successo.

LEGGI ANCHE >>> Come scoprire se la nostra mail è stata violata: cosa c’è da sapere

Conto corrente, attenti al finto banchiere: ecco cosa è successo

Soldi bruciati
Soldi bruciati (Adobe)

Ogni giorno, purtroppo, sono tanti i tentativi di raggiro a cui bisogna prestare attenzione. Lo sa bene una donna di 53 anni di Silea, in provincia di Treviso, che si è ritrovata con ben 10 mila euro in meno sul conto. Stando alla ricostruzione dei fatti, la donna ha ricevuto qualche mese fa una telefonata da parte di uno sconosciuto che si è presentato come un impiegato della sua banca.

Dobbiamo fare delle operazioni per rendere il suo conto più sicuro“, ha affermato il finto banchiere. Alla fine, dopo aver contattato svariate volte la donna, l’ha convinta a farsi fornire il nome utente e la password del suo home banking. Proprio grazie a tali informazioni, il truffatore è riuscito ad agire indisturbato sul conto della 53enne, tanto da inviare una serie di bonifici, per una cifra totale pari a 10 mila euro.

LEGGI ANCHE >>> La banca non manda sms! Che fine fanno i nostri soldi se ci truffano?

Una volta accortosi dell’accaduto, così come si evince da Il Gazzettino, la donna ha provato a contattare l’uomo, senza riuscire ad ottenere alcun riscontro. A quel punto si è rivolta ai carabinieri, che grazie alle opportune indagini sono riusciti a risalire all’identità dell’uomo. Quest’ultimo, pertanto, è stato denunciato. Sono in corso, invece, le operazione per il recupero, almeno parziale, della somma che è stata rubata dal conto.