A breve molti si vedranno corrispondere la tanto attesa quattordicesima. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo assieme come funziona e chi ne ha diritto.

Il lavoro si rivela essere, senz’ombra di dubbio, una parte importante della nostra vita. Proprio grazie alla nostra attività, infatti, è possibile attingere alla fonte di reddito necessaria per riuscire a soddisfare le varie esigenze quotidiane. Allo stesso tempo non si può negare come molto spesso sia anche fonte di preoccupazione per via dei vari impegni da rispettare. Non stupisce, quindi, che siano in molti a non vedere l’ora di poter finalmente accedere al trattamento pensionistico.

A tal fine, come noto, bisogna essere in possesso di determinati requisiti. Per questo motivo sono in tanti a essere in attesa di scoprire quali novità verranno introdotte dal governo attraverso la riforma delle pensioni che dovrebbe essere attuata entro la fine dell’anno. In attesa di scoprire quali decisioni verranno prese in merito, ricordiamo che a breve molti pensionati e lavoratori dipendenti potranno beneficiare della tanto attesa quattordicesima. Ma come funziona e chi ne ha diritto? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme.

LEGGI ANCHE >>> Governo Draghi, confermati i bonus senza ISEE: tutto quello che c’è da sapere

Quattordicesima 2021, attenti ai requisiti: tutto quello che c’è da sapere

Bingo
soldi (Adobe)

Con l’arrivo della stagione estiva, in molti potranno beneficiare della tanto attesa quattordicesima. Quest’ultima, è bene ricordare, spetta a dipendenti e pensionati, ma non a tutti. Entrando nei dettagli ne hanno diritto:

  • dipendenti del settore privato se previsto dal CCNL di riferimento;
  • lavoratori dipendenti del settore privato per i quali, anche se non prevista dal CCNL, la quattordicesima viene concessa liberamente dal datore di lavoro;
  • pensionati con più di 64 anni di età, titolari di un trattamento previdenziale e che rispettino un determinato limite di reddito complessivo. Ovvero:
    • reddito complessivo non superiore ai 10.053,81 euro;
    • reddito complessivo personale annuo tra 10.053,81 euro e 13.405,08 euro lordi.

LEGGI ANCHE >>> Dalle bollette ai prestiti, attenti alla batosta: prezzi in preoccupante aumento

L’importo della quattordicesima dei pensionati, infatti, varia in base ai contributi versati e all’ammontare della pensione. Per quanto riguarda i lavoratori del settore privato, aventi diritto alla quattordicesima, invece, corrisponde ad una mensilità aggiuntiva che viene corrisposta, come già detto, tra giugno e luglio. Per finire ricordiamo che in entrambi i casi, sia lavoratori dipendenti che pensionati, la quattordicesima è soggetta a tassazione.