Se non avete più memoria sul vostro smartphone potrebbe essere colpa di questa app. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di quale si tratta.

L’ultimo anno è stato segnato dall’impatto del Coronavirus che continua, purtroppo, ad avere ancora oggi delle ripercussioni negative sulle nostre esistenze, sia dal punto di vista economico che sociale. Al fine di contrastarne la diffusione, infatti, ci viene chiesto di prestare attenzione a vari accorgimenti, come ad esempio il distanziamento sociale e l’utilizzo delle mascherine. Allo stesso tempo sono cambiate molte nostre abitudini, finendo per registrare un utilizzo sempre più massiccio dei vari strumenti digitali, attraverso i quali poter comunicare con amici e parenti, anche se fisicamente lontani.

A partire dalle e-mail, passando per i social, fino ad arrivare alle app di messaggistica istantanea, d’altronde, abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta. Non è un caso che lo smartphone si riveli essere, per molti, un vero e proprio compagno di vita, in grado di accompagnarci in qualsiasi momento. Le cose, però, non vanno sempre come sperato e spesso si finisce per dover fare i conti con una fastidiosa notifica che ci avvisa di come la memoria interna sia quasi al limite. Una circostanza che si verifica molto più spesso di quel che si pensi e che potrebbe essere, molte volte, il risultato dell’utilizzo di una determinata app. Ma di quale si tratta? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme.

LEGGI ANCHE >>> Facebook, non entrate nel profilo del vostro ex: cosa si rischia

Smartphone, non avete più memoria? Potrebbe essere colpa di Whatsapp

WhatsApp foto profilo
Foto: Web

Prima o poi capita a tutti di dover fare i conti con una notifica che ci avvisa di come la memoria interna del proprio smartphone sia giunta quasi al limite. Una circostanza che si rivela essere senz’ombra di dubbio problematica, soprattutto quando non si ha idea di cosa sia in grado di occupare così tanto spazio.

Ebbene, in tal senso è bene sapere che vi è un app in grado di consumare davvero tantissima memoria. Si tratta nientepopodimeno che di Whatsapp. Ormai presente in quasi tutte gli smartphone, proprio grazie a questa app possiamo inviare e ricevere messaggi, ma anche video, foto, gif e vocali. Tutti elementi che vengono salvati nella memoria interna, esaurendola.

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp e Facebook conoscono i nostri più intimi segreti

Al fine di evitare di dover fare i conti con questo inconveniente, quindi, si consiglia di fare periodicamente un controllo della memoria interna, cancellando le voci che non servono all’intero della cartella Whatsapp. Un modo facile e veloce per riuscire ad evitare di dover fare i conti con l’esaurimento della memoria e poter continuare ad utilizzare tranquillamente il proprio dispositivo.