Non solo un rischio legato all’uso prolungato, magari per la vista. Gli smartphone emettono delle radiazioni e alcuni più degli altri. Meglio fare attenzione.

Smartphone salute
Foto di natureaddict da Pixabay

Fino a un po’ di anni fa, l’invito di genitori e nonni era costante e categorico: non trascorrere troppo tempo davanti agli schermi, che fossero televisione, videogiochi e persino i telefonini. I quali, all’epoca, erano famosi per essere appunto telefoni, senza troppe funzionalità e con qualche giochino come massimo dell’intrattenimento. Beh, le cose sono cambiate e anche piuttosto rapidamente. Nell’arco di una ventina d’anni il telefonino è diventato smartphone, poi i-phone e chissà cos’altro da qui al prossimo futuro. Risultato, una macchina dalle potenzialità infinite nel palmo della propria mano. Niente di strano che, in poco tempo, sia diventata uno strumento quotidiano. In alcuni casi una vera e propria dipendenza.

A rischio sono soprattutto i più giovani. Coloro cresciuti accanto alla tecnologia e, per questo, i più vulnerabili ai possibili effetti nocivi. Possibili perché, in effetti, non vi sono veri e propri studi scientifici in grado di dimostrare l’accostamento fra smartphone e salute sul piano delle controindicazioni. Di vero, in buona parte, c’è però il discorso delle radiazioni. Quelle che gli smartphone, così come tutte le apparecchiature elettroniche, almeno in minima parte emettono. In questo senso, si è cercato di fornire qualche risposta, stilando persino un elenco degli apparecchi che più di tutti emettono radiazioni.

LEGGI ANCHE >>> Giornata di fuoco a Montecitorio: la rabbia dei lavoratori si prende la piazza

Smartphone, pericolo dipendenza e non solo: l’elenco dei più “radioattivi”

Qualcosa a cui fare attenzione, poiché un’esposizione prolungata a questo tipo di emissioni potrebbe alla lunga provocare dei danni. Anche se non è stata dimostrata alcuna correlazione effettiva fra le radiazioni degli smartphone e la nostra salute, tenere lontani gli apparecchi da zone particolarmente delicate (testa, cuore e genitali in primis) è sempre buona cosa. Come si diceva, esiste un vero e proprio elenco di smartphone potenzialmente rischiosi più degli altri. Una lista stilata da un pool di esperti che ha preso in esame la questione e che invita a non dormirci sopra al momento dell’acquisto. Ecco l’elenco.

LEGGI ANCHE >>> E’ ufficiale: su Facebook non siamo più al sicuro, rubano i nostri segreti

  • Sony Xperia X Compact: 1,08 Watt per kg
  • Honor 5C: 1,14 Watt per kg
  • iPhone SE 2020: 1,17 Watt per kg
  • Sony Xperia XZ Premium: 1,21 Watt per kg
  • Apple iPhone 7 Plus: 1,24 Watt per kg
  • Honor 9: 1,26 Watt per kg
  • BlackBerry DTEK60: 1,28 Watt per kg
  • ZTE Axon 7 Mini: 1,29 Watt per kg
  • Xiaomi Redmi Note 5: 1,29 Watt per kg
  • Apple iPhone 8: 1,32 Watt per kg
  • OnePlus 6: 1,33 Watt per kg
  • Google Pixel 3: 1,33 Watt per kg
  • HTC Desire 12/12+: 1,34 Watt per kg
  • Sony Xperia XZ1 Compact: 1,36 Watt per kg
  • Huawei P9 Lite: 1,38 Watt per kg
  • Apple iPhone 7: 1,38 Watt per kg
  • Xiaomi Mi9: 1,389 Watt per kg
  • OnePlus 5: 1,39 Watt per kg
  • Google Pixel 3 XL: 1,39 Watt per kg
  • Huawei Nova Plus. 1,41 Watt per kg;
  • Huawei P9. 1,43 Watt per kg;
  • Huawei GX8. 1,44 Watt per kg;
  • Xiaomi Mi Mix 3: 1,45 Watt per kg
  • Motorola Moto Z2 Play: 1,455 Watt per kg
  • Huawei P9 Plus: 1,48 Watt per kg
  • Honor 8: 1,5 Watt per kg
  • HTC U12 Life: 1,48 Watt per kg
  • OnePlus 6T: 1,55 Watt per kg
  • Xiaomi Mi Max 3: 1,58 Watt per kg
  • Huawei Mate 9: 1,64 Watt per kg
  • OnePlus 5T: 1,68 Watt per kg
  • Xiaomi Mi A1: 1,75 Watt per kg
  • Xiaomi Mi A3: 1,97 Watt per kg