Attenti ad accedere all’account social del vostro ex compagno, anche se le credenziali sono state fornite spontaneamente prima della fine della relazione. Entriamo nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere.

Fonte: Pixabay

A partire dalle telefonate, passando per le e-mail, fino ad arrivare ai social network, sono davvero tanti gli strumenti a nostra disposizione grazie ai quali poter comunicare continuamente con amici e parenti, ma anche fare nuove conoscenze. Oltre ai tanti vantaggi, però, bisogna fare i conti con le possibile insidie. Non parliamo solo dei vari tentativi di truffa online, ma anche dei possibili tradimenti.

Proprio quest’ultimi finiscono per trovare sempre più terreno fertile grazie ai vari dispositivi tecnologici a nostra disposizione. Basti pensare alle varie chat che spesso finiscono per rivelare tradimenti su Whatsapp, ma anche Facebook e altri social network. A tal proposito è bene ricordare che bisogna evitare di accedere all’account social di un ex, anche nel caso in cui sia stato proprio lui, o lei, a fornire i dati di accesso. Le conseguenze, infatti, potrebbero essere peggiori di quello che si possa immaginare. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp e Facebook conoscono i nostri più intimi segreti

Facebook, non entrate nel profilo del vostro ex: è reato

Facebook
Fonte: Pixabay

Purtroppo non tutte le relazioni durano per sempre, con molti rapporti che finiscono per avere degli strascichi anche dopo la rottura. Basti pensare a coloro che continuano ad accedere al profilo Facebook del proprio ex, in quanto curiosi ad esempio di scoprire con chi scrive in chat e se ha instaurato una nuova relazione.

Un’azione che potrebbe costare caro. Come stabilito dalla Suprema Corte, con le sentenze della Cass. penale n. 2905/2018 e Cass. penale n. 2942/2018, infatti, accedere all’account
social di un ex è reato. Viene considerato tale anche nel caso in cui sia stato lo stesso ex a fornire spontaneamente le proprie credenziali di accesso prima della fine della relazione.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, aggiornamento dati condivisi su Facebook: come evitarlo

Anche nel caso in cui si sia in possesso delle credenziali, infatti, non è possibile accedere all’account senza il consenso del titolare stesso del profilo. Proprio per questo motivo vi invitiamo a prestare sempre la massima attenzione, chiedendo eventualmente un’apposita autorizzazione scritta. In questo modo potrete evitare di dover fare i conti con spiacevoli inconvenienti.