Vince con un semplice Gratta&Vinci da 2 euro, è successo ieri nel livornese, ancora non si sa chi sia il fortunato

Gratta&Vinci “Fai scopa” (Fonte foto: web)

“Questo gioco nuoce alla salute – Può causare dipendenza patologica”, quanto segnalano gli stessi biglietti della categoria Gratta e Vinci, spiegano tantissimo sul rischio che corrono milioni di giocatori, ogni giorno. Senza esagerare, ma sperando nella fortuna però, non è così scorretto giocare e provare a raggiungere l’obiettivo che oggi ha cambiato la vita ad un giocatore.

Si distanziano di fatto di poche ore, la vincita di 100mila euro di Livorno, e quella di 200mila euro di una coppia, che potrà esaudire i suoi sogni, proprio grazie al Gratta&Vinci fortunato. Andiamo nel merito della vittoria livornese.

Leggi anche>>> Vince 2 milioni al Gratta e vinci: quello che succede dopo ha dell’incredibile

100.000 euro, il massimo con quel Gratta&Vinci

Le notizie che giungono da Livorno, vedono portare a casa da un ignoto giocatore, 100.000 euro con il concorso “Fai scopa”, di Gratta&Vinci: stando a quanto evidenziato dai biglietti della lotteria, il massimo che si possa portare a casa con questo gioco. E pensare, che per vincerli, bastano solo 2 euro. Insomma, la vita del fortunato giocatore sarà cambiata eccome, anche se per ora lui resta sconosciuto.

Pochi giorni fa, tutto è cambiato grazie ad un biglietto simile, anche per un operaio che ora ha ben 2 milioni di motivi per sorridere grazie al “Miliardario Mega”. Oggi invece, è toccato a chi ha grattato la patina del fortunato biglietto, in piazza Cavour, alla Ricevitoria Balloni di Luca Barsotti.

Leggi anche>>> Vince 4 milioni al Gratta e vinci: il suo primo pensiero è un inno all’amore

Il titolare, che ha venduto stamattina il gioco al vincitore, ha affermato: Non ho idea di chi sia il fortunato, anche perché ho scoperto il tutto tramite la Lottomatica. Questa è una zona di passaggio e potrebbe essere stato chiunque a vincere, sia un cliente abituale che una persona che passava da queste parti per caso. Sono comunque contento per lui e spero che si possa godere questi soldi”.