Ottime notizie per molte famiglie che potranno beneficiare di alcuni bonus senza ISEE, confermati dal governo Draghi. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di quali si tratta.

Bonus Isee

Il 2020 si rivela essere, indubbiamente, uno di quegli anni che difficilmente riusciremo a dimenticare. Segnato dall’impatto del Covid, infatti, questo virus continua ad avere un impatto negativo sulle nostre vite, sia dal punto di vista sociale che economico. Un momento storico particolarmente complicato, che vede molte famiglie alle prese con delle serie difficoltà nella gestione del budget famigliare, per via delle varie restrizioni che hanno comportato la chiusura di molte attività.

Proprio per questo motivo, nel corso degli ultimi mesi, l’esecutivo ha deciso di erogare una serie di bonus e agevolazioni a sostegno delle categorie maggiormente colpite. Se tutto questo non bastasse, il nostro Paese ha dovuto fare i conti con una crisi di governo, in seguito alla quale Mattarella ha affidato l’incarico di risollevare la nostra economia a Mario Draghi. Ebbene, proprio l’esecutivo guidato dall’ex governatore della Banca Centrare Europea ha deciso di confermare alcuni bonus senza Isee, introdotti dal precedente governo. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo di quali si tratta.

LEGGI ANCHE >>> Cashback, anche i furbetti hanno le loro ragioni: “1500 euro regalati non sono pochi”

Governo Draghi, confermati 4 bonus senza ISEE: ecco di quali si tratta

Fonte foto: Pixabay

Chiamato a prendere delle decisioni ad hoc a sostegno delle categorie maggiormente colpite dalla crisi in corso, il governo Draghi ha deciso di confermare alcuni bonus senza ISEE introdotti dal precedente esecutivo. Tra questi si annoverano:

  • Bonus mamma domani. Pensato per chi diventa genitore nel 2021, è possibile ottenere un bonus dal valore di 800 euro. Per poter beneficiare di tale misura bisogna fare apposta richiesta entro un anno dalla nascita o dalla data di adozione del bambino.
  • Bonus di 2400 euro. Attraverso la pubblicazione del decreto legge 22 marzo 2021, numero 41, è stato prolungato il bonus INPS onnicomprensivo dal valore di 2.400 euro, rivolto alle categorie lavorative maggiormente colpite dall’impatto del Covid sull’economia.
  • Bonus bebé. Si presenta come una misura destinata a tutte le famiglie con un bambino di età inferiore ad un anno. Se non si presenta la dichiarazione ISEE, è possibile ottenere un importo minimo di 80 euro al mese, ovvero 960 euro all’anno. In presenza di ISEE particolarmente bassi, invece, conviene presentare tale attestazione, in modo tale da ottenere un importo più alto.
  • Bonus asilo nido. Come facilmente intuibile dal nome, per poter beneficiare di tale sussidio è necessario che nel nucleo famigliare ci sia un bambino che abbia un’età inferiore ai tre anni e che la famiglia richiedente effettui delle spese per usufruire del servizio di asilo nido. L’importo di tale misura ammonta a 1.500 euro. Così come già detto con il bonus bebè, anche in questo caso è possibile beneficiare della misura senza dover presentare l’ISEE. In caso di valori particolarmente bassi, invece, conviene presentare tale dichiarazione, in modo tale da ottenere delle cifre maggiori.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza, occhio alle novità: cosa prevede il Decreto Sostegni

Questi appena elencati, quindi, sono i bonus senza ISEE confermati dal governo a guida Draghi. Se anche voi ne avete diritto, pertanto, non vi resta che presentare apposita richiesta e beneficiare di tali importanti forme di aiuto.