Aste speciali, ecco la storia curiosissima, del vino spedito ad una Stazione Spaziale Internazionale e risceso sulla Terra

Petrus 2000 (Fonte foto: web)

Ormai all’asta si vende di tutto, dalle consolle di tanti anni fa, agli orologi, alle auto e i vestiti, appartenuti a grandi del passato, tra campioni dello sport, star della musica e grandi attori. Tutto ciò che è raro, incuriosisce.

Infatti, c’è oggi una moneta antica che vale cifre astronomiche, il che logicamente è dovuto al fatto che non è più in circolazione. Ma allora, perché dovrebbe valere tantissimo una bottiglia di Pétrus 2000, tra l’altro nemmeno di una riserva così antica, bensì del 2019? Ce lo spiega la casa d’aste che ne vende 11 pezzi particolari, la Christie’s.

Leggi anche>>> La famosa Porsche 911 di Maradona venduta all’asta per 483.000 euro

La casa d’aste che vende il vino dello spazio

Questa casa britannica vende del vino speciale. Unica nota dolente, nessuno di noi se la ritrova per caso in soffitta, come potrebbe essere invece per la statuetta che ha cambiato la vita di queste persone. Le 11 bottiglie del vino di Bordeaux, oggi all’asta, furono inviate nel 2019 da Space Cargo Unlimited, alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), per poi tornare sulla Terra dopo 400 giorni nello spazio.

Ad essere spaziale, sarà anche il prezzo di ogni bottiglia tornata tra noi nel gennaio 2021, come fa sapere Christie’s a Bbc online. Il prezzo del singolo pezzo, sarebbe stimato attorno al milione di dollari. Gli scienziati hanno analizzato poi il vino, una volta risceso sul nostro pianeta, con l’aiuto di un’equipe di sommelier.

Leggi anche>>> Bolaffi valuta questa moneta 200 mila euro: ne basta una per essere ricchi

Questi ultimi, hanno potuto assaporare un lotto di bottiglie tornate sulla Terra, presso l’Università di Bordeaux, in concomitanza con vini della stessa marca, invecchiate però già sul pianeta. Jane Anson, giornalista e autrice di Inside Bordeaux faceva parte della suddetta squadra, ed ha affermato: “È difficile per me dire se fosse meglio o peggio. Ma era decisamente diverso. Gli aromi erano più floreali e più fumosi, cosa che sarebbe accaduta comunque al Petrus con l’invecchiamento”, inteso sul pianeta Terra.