L’incredibile tesoro in un luogo adibito a bordello nel corso della seconda guerra mondiale. Il valore è davvero eccezionale.

Adolf Hitler (GettyImages)

Una incredibile scoperta che riporta alla mente una delle pagine più buia dell’intero novecento, e forse, anzi con molta probabilità dell’intera storia dell’umanità. Casse piene zeppe di oro, oro nazista,  quasi cinquanta, dal valore di circa mezzo miliardo di sterline, nascoste in un ex bordello. La scoperta, davvero eccezionale, arriva dalla Polonia. Gli scavi per recuperare l’oro, inizieranno la prossima settimana, nel sud del paese.

Il villaggio di Minkowkie, come anticipato, nel sud del paese, scenario di questa incredibile vicenda, che potrebbe riportare in superfice anche il cosiddetto Oro di Breslavia, rubato dal quartier generale della locale polizia in quei terribili anni di guerra e distruzione. Il palazzo in questione, del XVIII secolo, adibito a bordello dai nazisti, e quel suo terreno, impreziosito dalle casse piene d’oro che oggi potrebbero ritornare a vedere la luce dopo svariati decenni.

LEGGI ANCHE >>> La statuetta venduta all’asta che ha cambiato per sempre la loro vita

Il tesoro nazista in un bordello in Polonia: i documenti segreti che hanno rivelato il tutto

Il diario di un ufficiale delle SS, avrebbe in qualche modo contribuito a fare luce sull’intera questione. Si parla di gioielli e di altri oggetti di estremo valore contenuti in quelle casse, spesso consegnate da ricchi tedeschi della zona alle SS per proteggerli dalle razzie dei soldati sovietici. Ci sarebbe, inoltre, una mappa con tutte le coordinate utili per ritrovare il prezioso tesoro, consegnata ai ricercatori da alcuni ufficiali appartenenti ad una antica loggia segreta.

Tra i documenti anche la lettera di un alto ufficiale nazista, un certo Von Stein che scriveva: “Mia cara Inge, adempirò il mio incarico, con la volontà di Dio. Alcuni trasporti hanno avuto successo. Le restanti 48 pesanti casse della Reichsbank e tutte le casse di famiglia che con la presente ti affido. Solo tu sai dove si trovano. Possa Dio aiutarti e aiutarmi, adempiere il mio incarico”.

LEGGI ANCHE >>> Il tesoro che non ti aspetti ce l’hai in casa: 200 lire da migliaia di euro

Roman Furmaniak, a capo della fondazione del Ponte della Slesia che gestisce le ricerche, ha dichiarato: “Diverse persone hanno aiutato a nascondere i depositi di Minkowskie. Uno di loro era un ufficiale chiamato von Stein. Stava a palazzo perché aveva un amante lì. Spesso gli facevano visita ufficiali delle SS di alto rango, per loro era un bordello. Inge era la guardiana nominata da von Stein per tenere d’occhio il nascondiglio