Dai metodi più classici a quelli più recenti, i furbetti pagano di meno in bolletta mettendo mano ai contatori.

Contatore elettrico
Contatore elettrico (Adobe)

Senza girarci tanto intorno, sappiamo tutti che c’è sempre il furbetto di turno (a caro rischio), che paga di meno in bolletta attuando qualche trucchetto. Naturalmente non li conosciamo tutti, ma i meno onesti sì, e qualcuno potrebbe andare a nostro danno.

Ad accorgersene, oltre al vicino di turno, sono anche le stesse compagnie; di fatto, Enel ed Acea hanno messo in atto una protesta, proprio per chi trucca i contatori. Questo proprio perché ormai le stesse compagnie sanno perfettamente che non tutti pagano il dovuto, ma come fanno?

Leggi anche>>> Rincari bollette luce e gas: i trucchi (reali) per risparmiare

Contatori: i modi più conosciuti per truccarli

In Italia i furbetti ci sono in tutti i campi, si rincorrono da tempo le notizie di quelli che stanno truccando il Cashback, ma ecco i modi per cambiare l’importo delle bollette. Spesso, chi vuole risparmiare, attacca la sua corrente di casa all’energia elettrica pubblica. Qui la bolletta esce addirittura pari a zero euro, sfruttando infatti l’energia pubblica, ma l’atto è perseguibile penalmente.

Poi abbiamo chi attacca la propria corrente a quella del vicino, ed ecco che ci andiamo di mezzo noi. Qui infatti, sarà il vicino ad accollarsi senza sapere tutte le spese, anche questo è un atto perseguibile penalmente, ma spesso non ce ne accorgiamo. Una truffa meno facile da mettere in atto, ma che è stata fatta, è anche quella di collegare tutta la corrente del vicinato, d’accordo con gli altri utenti.

Leggi anche>>> Bonus idrico 2021: chi potrà ricevere 1.000 euro per i rubinetti nuovi

Infine, abbiamo la classica, vecchia, calamita. Un magnete posizionato sul contatore, rallenta la forza della salita delle cifre, così il costo della bolletta sarà più bassa. Va da sé che anche con questo vero e proprio trucco, si rischia moltissimo.