Rincari bollette luce e gas: i trucchi (reali) per risparmiare

Le soluzioni che le famiglie italiane possono attuare per cercare di contenere i rincari delle bollette luce e gas previsti per il mese di aprile 

 

Era ormai noto da tempo, ma adesso bisognerà farci realmente i conti. Per le bollette di luce e gas relative al mese di aprile 2021 sono previsti dei rincari rispettivamente del 3,8 e del 3,9%. Ciò è dovuto all’aumento del costo delle materie prime che ha comportato il conseguente aumento del costo dei servizi.

Dunque vista la situazione, non resta altro che cercare delle valide soluzioni per cercare di contenere il più possibile questi costi. Una considerazione da fare preventivamente è quella di valutare il passaggio ad un unico gestore per entrambe le utenze. Spesso e volentieri può essere molto conveniente.

LEGGI ANCHE >>> Sconto bollette luce e gas, dietrofront del Garante: i motivi della decisione

Bollette luce e gas: come risparmiare nonostante i rincari

Un altro tassello da incastrare nel mosaico del risparmio è il passaggio al mercato libero che sembra sempre più in dirittura d’arrivo. Ma l’aspetto probabilmente più imponderabile è quello di optare per le bollette digitali che consentono di evitare l’esborso di circa 36 euro (2 euro per circa 18 bollette nell’arco di 12 mesi) all’anno dovuto al costo delle commissioni. 

Il resto lo fanno i comportamenti quotidiani volti ad evitare consumi inutili. Ad esempio staccare la presa degli elettrodomestici è sicuramente una buona idea. Lo stand-by al contrario di quello che è l’immaginario collettivo comporta un dispendio di energia di non poco conto.

LEGGI ANCHE >>> Bollette luce e gas: aumenti in arrivo, ma ci sono ancora gli aiuti Covid

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Fondamentale al fine di evitare di avere delle bollette spropositate è la gestione di lavatrice e lavastoviglie, apparecchi che notoriamente consumano di più degli altri. Le regole da seguire in questo caso sono quelle di farle partire sempre a pieno carico e a temperature basse. Attenzione anche ai frigoriferi. Vanno tenuti lontani dalle fonti di calore e con il termostato impostato a gradazioni né eccessivamente alte né troppo basse.