Importanti novità in arrivo per milioni di contribuenti, preoccupati all’idea di dover fare i conti con l’invio delle cartelle esattoriali congelate in questi mesi. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali potrebbero essere le prossime mosse del governo in merito.

cartella esattoriale nulla
Fonte Pixabay

Il 2020 è stato segnato dall’impatto del Coronavirus che continua ad avere delle ripercussioni negative sulle nostre esistenze sia dal punto di vista economico che sociale. Molti, infatti, sono gli accorgimenti a cui bisogna prestare attenzione, al fine di contrastare la diffusione del Covid, come ad esempio il distanziamento sociale e l’utilizzo delle mascherine. A peggiorare la situazione, inoltre, la chiusura di molte attività, con un numero crescente di famiglie che si ritrova a dover fare i conti con delle minori entrate. Una situazione che finisce, inevitabilmente, per incidere negativamente sul bilancio di molte famiglie, con il governo che ha l’importante compito di prendere delle decisioni ad hoc.

Tra queste si annoverano le misure introdotte con il recente Decreto Sostegni, che prevede ad esempio, l’erogazione di contributi a fondo perduto. Allo stesso tempo è bene ricordare che la macchina amministrativa non si ferma mai. Proprio per questo motivo sono molti i contribuenti a temere di dover a breve fare i conti con l’invio delle cartelle esattoriali, precedentemente sospese proprio a causa dell’emergenza Covid. La sospensione, infatti, scade il prossimo 30 aprile e a tal proposito il governo sembra pronto ad intervenire, introducendo delle importanti novità. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa c’è da sapere in merito.

LEGGI ANCHE >>> Dalle bollette ai prestiti, attenti alla batosta: prezzi in preoccupante aumento

Cartelle esattoriali, occhio alle novità: governo pensa a un nuovo stop

cartelle-esattoriali

Il prossimo 30 aprile scade la sospensione dell’invio delle cartelle esattoriali. Questo vuol dire che nel caso in cui il governo non dovesse intervenire, il Fisco ricomincerebbe, a partire dal prossimo 1° maggio, a inviare le relative notifiche ai contribuenti. Una situazione che finisce, inevitabilmente, per destare preoccupazione in molti, che temono di dover fare i conti con le tanto temute cartelle esattoriali.

In tal senso, stando alle ultime indiscrezioni, il governo sembrerebbe pronto ad intervenire con una nuova proroga. Una decisione che potrebbe essere presa con un decreto ad hoc che dovrebbe essere pertanto varato entro la fine di questo mese. In questo modo molti contribuenti potrebbero tirare un respiro di sollievo, grazie all’ennesima sospensione dell’invio delle cartelle, così come già fatto nel corso degli ultimi mesi.

LEGGI ANCHE >> Conto corrente, stangata in arrivo: torna lo spettro della patrimoniale al 10%

Come già detto, comunque, si tratta solamente di ipotesi. Non resta quindi che attendere i prossimi giorni per vedere quali saranno le prossime mosse dell’esecutivo a guida Draghi in merito.