Un commerciante di 55 anni ha perso un portafoglio con 3.500 euro. Tornato indietro per cercarlo, trova la polizia. Ecco cosa è successo.

Conto corrente: evita la stangata con due semplici operazioni
Portafoglio (Fonte foto: Pixabay)

L’ultimo anno è stato segnato dall’impatto del Covid, che continua purtroppo ad avere delle ripercussioni negative sulle vite di tutti noi sia dal punto di vista sociale che economico. A partire dall’utilizzo delle mascherine, passando per il distanziamento sociale, fino ad arrivare al coprifuoco, infatti, sono davvero tanti gli accorgimenti a cui dover prestare attenzione. Se tutto questo non bastasse, molti imprenditori si ritrovano a tenere le serrande delle proprie attività chiuse, finendo così per registrare un drastico calo del fatturato.

Il governo ha quindi deciso, nel corso degli ultimi mesi, di erogare delle forme di aiuto, come ad esempio quelle approvate con il Decreto Sostegni. Misure importanti, ma purtroppo non sufficienti, soprattutto per quelle categorie maggiormente colpite dall’impatto del Covid, come ad esempio il settore della ristorazione. Proprio in un contesto particolarmente complicato come quello attuale, quindi, non può non destare interesse la storia che arriva da Bologna, dove un commerciante di 55 anni ha perso un portafogli con all’interno 3.500 euro. Una situazione tutt’altro che piacevole, che si è conclusa con un epilogo inaspettato.

LEGGI ANCHE >>> Turismo in ginocchio, il paradosso italiano: spostamenti tra regioni vietati, ma all’estero…

Commerciante perde portafogli con 3.500 euro e trova la Polizia: cosa è successo

portafogli-soldi-bancomat
adobe

Ha destato particolare interesse la storia di un commerciante di 55 anni che ha perso un portafogli, con all’interno 3.500 euro, in via del Pratello, a Bologna. Soldi che molto probabilmente l’uomo temeva di non poter più rivedere, salvo poi fare una scoperta inaspettata, che ha scosso i cuori di molte persone. Stando a quanto si evince da Today, infatti, a trovare il portafogli del commerciante è stato un giovane che anziché impossessarsene, ha ben pensato di consegnarlo alla Polizia.

Dato che all’interno del borsellino non vi erano documenti, gli agenti hanno controllato le immagini delle telecamere di videosorveglianza, riuscendo in questo modo a risalire all’identità del legittimo proprietario. Si tratta, infatti, del titolare di una rosticceria. Continuando a monitorare le telecamere, inoltre, gli agenti hanno potuto notare che il commerciante in questione era tornato sul posto, alla ricerca del suo portafogli. A quel punto hanno deciso di raggiungerlo, potendo così restituire il borsellino al commerciante.

LEGGI ANCHE >>> Vive in una baracca: al risveglio scopre il tesoro che trasforma la sua vita

Una sorpresa indubbiamente gradita, che si è conclusa con l’incontro del titolare della rosticceria e del giovane proprio in commissariato. Una storia, quella appena raccontata, che dimostra come ancora oggi ci siano, fortunatamente, persone che agiscano senza doppi fini, rivelandosi un importante segno di speranza in un momento particolarmente complicato come quello attuale.