Non sono i soldi e la ricchezza a determinare la felicità nella vita di un uomo, ora lo dice la scienza, ecco lo studio

La ricchezza non ti rende felice: lo dice la scienza
Pioggia di Euro (Fonte foto: web)

Adesso che lo dice la scienza forse, saremo più convinti che è tutto vero: “I soldi non fanno la felicità“. Semmai fanno comodo, perché non possiamo dire per esempio, di non volerci trovare nei panni dell’ultimo vincitore del Gratta&Vinci, che ha portato a casa migliaia i euro.

Chi si è posto la domanda (e ci ha dato pure la risposta), è stato lo staff della rivista Personality and Social Psychology Bulletin, coadiuvata da un team di ricercatori della University at Buffalo, della Harvard Business School ed altre strutture universitarie.

Leggi anche>>> Reddito di cittadinanza a ricchi e camorristi: scoperchiato il Vaso di Pandora

Perché la scienza tratta con le molle la ricchezza personale

“Sentire la pressione di raggiungere determinati traguardi finanziari significa che siamo spinti a lavorare anche a costo di rinunciare al tempo dedicato ai nostri cari”, forse basterebbe questa frase, pronunciata da una delle studentesse che ha dedicato tempo a questo studio, Deborah Ward, per esaudire totalmente la risposta alla domanda rispettiva a soldi e felicità. Ward continua: “È proprio la mancanza di tempo trascorso con le persone a cui teniamo che viene associata con il senso di solitudine e di disconnessione”. 

Quindi va da sé che non è la quantità di soldi messi da parte, a fare direttamente da leva verso la vera felicità di un individuo, che tra l’altro difficilmente riuscirebbe ad esserlo, basando tutto sul credo di una società che ci giudica attraverso il successo monetario. Infatti, anche riuscire a tenere un buono stato di salute mentale, ad oggi è molto importante, ma di quanti lo potremmo dire?

Leggi anche>>> DAZN, rimborsi in arrivo: tutto quello che c’è da sapere

Un esempio molto comune lo abbiamo tutti davanti agli occhi: quello della Royal Family, che non può usare tutti i soldi della “Ditta”, pur vantando un patrimonio da spavento. Un individuo che voglia fare carriera, attenzione, non è per forza di cose infelice, magari lui è solo spinto a far meglio, ma secondo la scienza, spesso siamo portati a sentirci meno appagati, quando riusciamo a guadagnare meno.

“I risultati che abbiamo ottenuto costituiscono una prova ulteriore che le persone che basano la propria autostima sui soldi sono inclini a subire una forte pressione per raggiungere il successo economico, e da questa dipende la qualità delle loro relazioni con gli altri”, spiega Ward, mentre per ora non ci sono risposte alle correlazioni tra soldi e successo sociale, per questo seviranno altri studi.