Un messaggio che sa di truffa, il nome del noto supermercato utilizzato come esca per attirare gli utenti ignari di tutto.

Un nuova truffa, una nuova modalità per costringere in maniera subdola, gli utenti ad entrare nel vortice della sopraffazione del web. L’onnipresente link su cui cliccare che consente al malintenzionato di turno di intrufolarsi nel vostro computer o nel vostro smartphone, ed avere cosi accesso a tutti i vostri dati sensibili, informazioni riservate e quant’altro. Il mercato, se cosi può dirsi, delle truffe, è sempre più che florido.

L’ultima, in ordine di tempo, parliamo chiaramente di truffe, è legata al nome della nota catena di supermercati Decò. Inconsapevolmente, il marchio è quindi finito al centro di un enorme raggiro, vedendosi, in seguito, giustamente costretto a smentire ogni tipo di coinvolgimenti, invitando i propri clienti a diffidare di qualsiasi sms o messaggio d’altra natura contenente il nome dell’azienda, associandolo a presunti link dai quali trarre beneficio.

LEGGI ANCHE >>> Scommesse sportive l’ultima frontiera della truffa on line

La truffa è al supermarket: il raggiro del messaggio di celebrazione

Nel messaggio che ha preso a circolare nelle ultime settimane si parla di celebrazione del marchio Decò, si parla di premi, buoni sconto e tutto quanto possa far gola ai clienti, che ingenuamente tendono a cliccare praticamente ovunque si si parla di qualche vantaggio da poter acquisire. Le tecniche restano bene o male le stesse, pronte a colpire l’audacia spinta dai messaggi di falsi premi e riconoscimenti. La truffa è insomma, sempre dietro l’angolo.

Messaggio Decò
Messaggio Decò (Adobe)

E’ il quindicesimo anniversario di Decò, secondo il messaggio in questione, e l’azienda è pronta a premiare i suoi clienti più fedeli. Come? Cliccando sul  link sottostante per accedere ad una serie di vantaggi, premi, e quant’altro.

LEGGI ANCHE >>> Scandalo social: profili Linkedin in vendita a chi offre di più

Questo è quanto, il resto, riguarda l’appropriazione indebita dei vostri dati sensibili, delle vostre informazioni. Meglio non rischiare, quindi, e diffidare da ogni link.