Ho bisogno del dentista, ma quali sono le spese che affronterò per un impianto o una protesi nel 2021? Ci sono diverse possibilità

Dentista: quali spese affronto per una protesi o un impianto dentale?
Riunito dentista (Fonte foto: Pixabay)

A qualunque età si può essere afflitti dai dolori derivanti a problemi con i denti. Visto che sono anche insopportabili, oltre che comportare degli scompensi ed essere molto sensibili, questi possono comportare spese inevitabili, come quelle per estrazioni ed eventuali ricostruzioni, proprio di un dente.

Le spese del dentista nel 2021, sono più o meno sostenibili per tutte le famiglie? Seppur necessarie, sono comunque spese di cui dolori a parte, spesso faremmo volentieri a meno. Specie in un periodo come quello attuale dove oltre alle difficoltà dovute alla pandemia, inizia a farsi risentire anche lo “spettro” della patrimoniale.

Leggi anche>>> La panacea anti-crisi: risparmiare 100 euro e farli diventare un piccolo tesoro

Quali spese affronterò nel 2021 per il dentista

Premesso che sono tante le cose che possono far cambiare il prezzo finale di una operazione, cerchiamo di comprendere nel 2021, quali costi si vanno ad affrontare se si volesse usufruire di un impianto dentale completo o di protesi che siano esse provvisorie o fisse, rivolgendoci ad un professionista in Italia. Tutto, può cambiare a seconda della città in cui siamo o anche la fama del dentista, ma andiamo più nello specifico.

Prima di andare ad affrontare il tema costi, ricordiamo che qualunque essi siano, risparmiare sul dentista non sempre è la scelta più conveniente. Ad ogni modo, il costo di un’arcata intera, a seconda anche dei materiali utilizzati, costa intorno ai 4mila/6mila euro. Un dente singolo comprensivo anche di corona, può costare invece, più o meno 900 euro. Per l’impianto di questo dente però, potremo spendere nel nostro Paese, dai 1.000 ai 3.000 euro circa, a seconda dei casi.

Leggi anche>>> Le 3 abitudini sbagliate che a fine mese ci fanno sprecare enormi cifre

Una protesi mobile invece, dovrebbe costarci non meno di 700 o 800 euro, risparmiando qualcosina rispetto alla fissa. Naturalmente, questi erano i costi di base, ma ogni paziente ha poi diritto o meno ad esenzioni o convenzioni con il Servizio Sanitario Nazionale. Alcune spese dentistiche, possono anche rientrare nelle detrazioni fiscali al 19%, per cui prima di iniziare un lavoro, è bene sempre informarsi.