I Mondiali 2022 saranno trasmessi dalla Rai e da Amazon. Ma quali sono state le cifre dell’accordo? Ecco tutti i dettagli.

Calcio
Foto da Pixabay

I Mondiali di calcio del 2022 si stanno avvicinando a piccoli passi. A distanza di poco più di un anno da questa tanto attesa e importante manifestazione, che si svolgerà in Qatar, è arrivata una decisione molto importante e dettagliata.

Infatti ad aggiudicarsi i diritti tv delle 64 partite sono state la Rai e Amazon. Dopo la grande novità di Dazn per la Serie A, arriva quindi un’altra notizia importante per il mondo del pallone. Giusto dunque entrare nel dettaglio e nello specifico per capire qual è stata la natura dell’accordo raggiunto. Perché la curiosità non può non essere tantissima.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Dazn sbarca sul digitale terrestre: ecco tutti i dettagli

Mondiali 2022, Rai e Amazon si aggiudicano i diritti: i dettagli

Calcio tv
Innanzitutto va detto che i Mondiali si svolgeranno dal 21 novembre al 18 dicembre 2022. La domanda principale riguarda ovviamente e inevitabilmente le cifre. Infatti sono 180 i milioni di euro sborsati dalla tv di Stato italiana e dal colosso dell’e-commerce USA per i pacchetti della Fifa, tra partite in esclusiva e in co-esclusiva. Insomma, un esborso comunque importante per quelle che una delle manifestazioni più importanti e seguite in tutto il mondo.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Canone Rai, arriva lo sconto: ecco chi ne usufruirà

Entrando maggiormente nel dettaglio si può dire che la Rai ha ottenuto il lotto B1, spendendo ben 130 milioni di euro. Un acquisto che permetterà la trasmissione in esclusiva di 25 partite e in co-esclusiva delle semifinali e della finale. L’azienda di Stato avrà inoltre il diritto di prima scelta. Infatti le partite dell’Italia, in caso di qualificazione, saranno quindi trasmesse esclusivamente dalla tv pubblica e in chiaro. Per quel che riguarda Amazon, che nel prossimo triennio trasmetterà la miglior partita del mercoledì della Champions League, si è aggiudicato il pacchetto B2 per 50 milioni di euro. Insomma, sulla piattaforma streaming saranno trasmesse 36 partite, incluse le semifinali e la finale in co-esclusiva con la Rai. Una novità importante. E ora non resta che far partire il conto alla rovescia.